Bollettino Notizie del Falun Gong

Fonte: www.faluninfo.net - 08 giugno 2007
 

La Comunità Ebraica si Unisce Contro l’Uccisione dei Praticanti del Falun Gong per i Loro Organi

· Israele Interrompe l’Invio di Pazienti in Cina per i Trapianti
· Importante Rabbino Proibisce agli Ebrei di Andare in Cina per i Trapianti
· Scrittore Ebreo Chiede il Boicottaggio delle Olimpiadi
------
· Washington Post: I Giochi della Cina
· Donna di 57 Anni Muore Dopo Essere Rimasta Paralizzata a Causa delle Torture Subite


Israele Interrompe l’Invio di Pazienti in Cina per i Trapianti

Tel Aviv – In risposta alle prove evidenti che gli ospedali cinesi uccidono i praticanti del Falun Gong a semplice richiesta di un organo da trapiantare (www.killed4organs.net), il sistema sanitario israeliano ha annunciato la decisione di interrompere il rimborso a favore degli israeliani che si recano in Cina per un trapianto d’organo. Almeno 300 israeliani si erano recati in Cina ogni anno per i trapianti.

Un articolo del 3 giugno sul Jerusalem Post ha riferito che “…in seguito al rapporto di Kilgour e Matas (independent investigation into organ harvesting) e ad altre informazioni , Israele ha bloccato tutti i trapianti di organo eseguiti in Cina più di un mese fa.”

Nel frattempo, l’ambasciata cinese a Tel Aviv ha fatto pressioni sul Ministro degli Esteri israeliano affinché impedisse al portavoce del Falun Gong Roy Bar Ilan di parlare ad un incontro sugli espianti coatti di organi in Cina che si è tenuto presso l’Ospedale Bellinson. Nella discussione, a cui ha partecipato anche l’avvocato canadese David Matas, è stato sostituito dal primo segretario dell’ambasciata cinese. Questo incidente ha avuto tuttavia grande eco in Israele ed ha suscitato un’ancora maggiore attenzione sulle atrocità degli espianti d’organi che hanno luogo in Cina. Articolo completo:

Importante Rabbino Proibisce agli Ebrei di Andare in Cina per i Trapianti

New Tang Dynasty Television (NTDTV) riferisce che il Rabbino Yosef Shalom Elyashiv, uno degli esperti più rispettati di Legge ebraica, ha intimato con fermezza agli ebrei di non andare in Cina per i trapianti d’organo. Ha espresso la sua opinione in risposta ad una domanda sulle uccisioni di praticanti del Falun Gong in Cina messe in atto per prelevare i loro organi.

“È un oltraggio contro il nome di Dio usare gli organi presi a prigionieri politici,” è stata la risposta di Elyashiv. “È proibito anche nei casi in cui la vita è a rischio… Non devono andare in Cina per sottoporsi ad un trapianto d’organo.”

La cronaca ha citato anche le parole del Direttore dell’Ospedale Shaarei Tzedek, Jonathan Halevy, che ha detto, “È inaccettabile che gli organi siano espiantati in un tale modo criminale.” Articolo completo:

Scrittore Ebreo Chiede di Boicottare le Olimpiadi

Ottawa – il Rabbino Dottor Reuven Bulka, Presidente della sezione canadese della Coalizione per Indagare sulla Persecuzione del Falun Gong (CIPFG-Canada) è tra coloro che hanno chiesto il boicottaggio delle Olimpiadi di Pechino 2008 se la persecuzione del Falun Gong non cessa immediatamente. Intervenendo durante una conferenza stampa presso il Parlamento canadese, Bulka, autore di 34 libri, ha detto, “Se non ci facciamo avanti per questo, e queste atrocità continuano ad accadere, non potremo giustificare noi stessi e non potremo spiegare ai nostri figli perché siamo stati in silenzio quando queste cose accadevano… parlatene, aprite la bocca, fate ciò che potete.” Articolo completo:

Washington Post: I Giochi della Cina

29 maggio 2007 -- “…l’ottenimento dei Giochi Olimpici 2008 sembra che abbia incoraggiato i governanti della Cina. Amnesty International ha pubblicato di recente un rapporto che indica che, nonostante alcuni cambiamenti minori, come un temporaneo allentamento del controllo sui media stranieri, le violazioni dei diritti umani in Cina persistono e in alcune zone si sono aggravate. La Cina sta reprimendo i dissidenti a causa, e non malgrado, le Olimpiadi. ‘Colpire duramente le forze ostili’, come è stato affermato dal ministro cinese della pubblica sicurezza a marzo, significa ‘creare una società armonica e un buon ambiente sociale per tenere con successo…i Giochi Olimpici di Pechino.’” Articolo completo:

Donna di 57 Anni Muore Dopo Essere Rimasta Paralizzata a Causa delle Torture Subite

La Signora Wei Hua, 57 anni, della città di Chongqing è morta a causa delle torture subite in un ospedale psichiatrico che le avevano provocato la paralisi. Le autorità cinesi hanno detenuto la Signora Wei nell’Ospedale Psichiatrico del Distretto di Qiulongpo affermando che soffriva di “disturbi mentali culturali” – un eufemismo per descrivere coloro che non sono il linea con il Partito Comunista Cinese. Articolo completo:

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.