Liaoning: La dottoressa Gao Jie è morta per un ictus

Riassunto dei fatti di persecuzione
Nome: Gao Jie (高杰)
Sesso: Donna
Età: 45 anni
Indirizzo: Distretto di Dadianzi, Città/Contea di Tieling, Provincia di Liaoning
Occupazione: Dottoressa
Data di morte: 15 gennaio 2014
Data dell’ultimo arresto: 12 giugno 2010
Ultimo luogo di detenzione: Centro di Detenzione città di Tieling (铁岭市看守所)
Città: Tieling
Provincia: Liaoning
Persecuzione subire: Condanna illegale, Estorsione, Casa saccheggiata, Detenzione.

(Minghui.org) Dopo aver sofferto di ictus ed essere costretta a letto per oltre due anni, la Dottoressa Gao Jie, una praticante del Falun Gong dal distretto Dadianzi nella contea di Tieling, in Provincia di Liaoning, è scomparsa il 15 gennaio 2014, all’età di 45 anni.

La Dottoressa Gao La Dottoressa Gao sottoposta a cure di emergenza

La Dottoressa Gao eseguiva abitualmente la sua pratica ed era ben rispettata nella comunità locale. Dopo l’inizio della persecuzione del Falun Gong nel 1999, tuttavia, ha dovuto chiudere la sua clinica e spostarsi spesso per evitare molestie (*) dalla polizia locale.

Subito dopo il suo arresto, il 13 novembre 2007, ha cominciato a soffrire di pressione alta, difficoltà nell’uso della parola e altri sintomi da ictus. Dopo il suo rilascio, ha di nuovo iniziato a trasferirsi da un posto all’altro per evitare di essere nuovamente arrestata.La paura costante le ha provocato di nuovo l'ictus nel maggio del 2010. Un mese dopo, mentre cercava cure mediche, è stata catturata proprio in ospedale. La sua famiglia, preoccupata per i suoi sintomi non curati, ha ripetutamente richiesto il suo rilascio incondizionato ma è stato respinto più volte.

Le autorità hanno condannato la Dottoressa Gao a 4 anni e mezzo, ma il 18 novembre 2010 hanno dovuto controvoglia rilasciarla per motivi di salute, riconoscendo che era sul punto di morte, dopo che le era stato negato per tre volte dai funzionari della prigione.

Tuttavia, dopo averla rilasciata hanno mandato persone a molestarla la notte stessa del suo ritorno a casa. Non molto tempo dopo, ha avuto un’ emorragia celebrale. Sebbene sopravvissuta, era rimasta totalmente paralizzata. Aveva lo sguardo spento ed era incapace di muoversi e parlare. Non si ricordava che cosa le era successo.

Quando la Dottoressa Gao è morta, suo marito e compagno praticante il signor Dong Qinyu, era a casa da solo da un anno, dopo aver scontato una condanna di cinque anni.

Arrestata mentre cercava cure mediche, negate le cure in carcere

Al fine di evitare ulteriori arresti, la dottoressa Gao ha dovuto lasciare la casa e nascondersi dalla polizia continuamente. Tale sforzo è costato caro alla sua salute, e l'ictus è riemerso nel maggio 2010, due anni e mezzo dopo il primo episodio.

Mentre cercava cure mediche al distretto ospedaliero di Yinzhou, il 12 giugno 2010, il giudice presidente Li Zhong della corte distrettuale Yinzhou l’ha posta in stato di fermo.

Nonostante non avesse l’autorità per arrestarla, il giudice Li è riuscito a prelevare la Dottoressa Gao ed a ottenere la sua ammissione nel Centro di Detenzione della città di Tieling, nonostante la pressione sanguigna alta e i sintomi da ictus.I familiari della dottoressa Gao erano estremamente preoccupati circa la sua condizione e hanno chiesto ripetutamente al giudice Li e alle autorità del centro di detenzione di liberarla, ma senza successo.

Quando i suoi genitori sono stati finalmente autorizzati a vederla a metà agosto dopo aver pagato una cosiddetta “visita medica” di 850 yuan (*), hanno realizzato che la loro figlia non era stata visitata e curata. Stava peggiorando, il suo viso era spento e vuoto e diceva frasi senza senso.

Quando la coppia di anziani ha ripetutamente implorato per il suo rilascio il 1 settembre 2010, il direttore Shi Yushan del centro di detenzione ha chiesto 6,700 Yuan per iniziare il processo. Fu deluso quando riuscirono a portargli solo 2,000 Yuan. Per ritorsione, disse che la loro figlia non sarebbe stata rilasciata subito, anche se l’importo completo fosse stato pagato più tardi.

Oltraggiati, i genitori della Dottoressa Gao hanno messo in guardia Shi “ Verrai citato in giudizio se lei muore qui!!” Shi semplicemente sbottò: “Fate pure. Io la dimetterò solo da morta”.

Il giudice Li Zhong ha condannato la Dottoressa Gao a quattro anni e mezzo, ma con riluttanza le ha concesso il suo anno di libertà condizionata, È stata rilasciata il 18 novembre 2010, dopo che le autorità carcerarie della città di Shenyang hanno rifiutato la sua confessione per tre volte di fila.

Come condizione del rilascio della Dottoressa Gao, gli ufficiali del centro di detenzione hanno chiesto 3.000 yuan di deposito, ma la sua famiglia si è rifiutata fermamente di pagare.

Nella stessa notte del suo rilascio, il giudice Li Zhong, una guardia del centro di detenzione, e l’ufficiale Li Hongchang della stazione di polizia della contea di Dadianzi sono andati alla casa della Dottoressa Gao a molestarla. Il giorno successivo le hanno chiesto di presentarsi alla stazione di polizia della città e di informarli ogni volta che andava fuori città. L’ avvertirono anche che il suo congedo per malattia era solo temporaneo e che lei sarebbe stata portata di nuovo in prigione non appena si fosse sentita meglio.

Messa sottopressione e minacciata, la Dottoressa Gao ha avuto presto un’ emorragia celebrale ed è precipitosamente curata d’emergenza all’ospedale della città di Tieling. Sebbene sopravvissuta, è diventata totalmente paralizzata e ha perso la memoria e la parola.

Il marito della dottoressa Gao il signor Dong Qinyu, anche lui praticante, era in carcere per scontare una condanna illegale di cinque anni. Sua suocera 65enne è rimasta l’unica badante, che ha dovuto prendersi cura dei giovani nipoti e lavorare i campi. Il signor Dong è ritornato a casa nell’ inverno del 2012, appena un anno prima che sua moglie morisse prematuramente.

Una rispettabile Dottoressa e la sua famiglia soffrono per ripetuti arresti e detenzione

La dottoressa Gao era molto rispettata tra la gente del posto, non solo per le sue competenze mediche, ma soprattutto per la sua gentilezza. Non rifiutò mai alcun paziente che non aveva i mezzi per pagare i suoi servizi medici.

Anche se la Dottoressa Gao aiutò molti paesani a guarire dai loro malanni, lei stessa era tormentata da un tumore al cervello e cessò di sperare dopo numerosi trattamenti falliti. Con sua sorpresa, i sintomi presto svanirono dopo che iniziò a praticare il Falung Gong nel 1996.

Dopo che il Partito Comunista Cinese ha lanciato la persecuzione del Falun Gong nel 1999, la Dottoressa Gao, suo marito Dong Qinyu, suo suocero Dong Qinfei, e sua cognata Liu Yanfang andarono a Pechino a fare appello per la giustizia di questa meravigliosa pratica.

Come risultato del loro appello, i fratelli Dong furono entrambi Condannati Illegalmente ai lavori forzati e ciascuno è fu multato di 1,500 yuan. Le due cognate furono anche trattenute illegalmente e ciascuna multata di 7,000 yuan.

Al fine di evitare ulteriori arresti, la Dottoressa Gao chiuse la sua clinica e lasciò la città natale dopo il suo rilascio. Fu arrestata nuovamente mentre chiariva i fatti a proposito del Falun Gong il 13 novembre 2007. Xie Xiangjun e altri ufficiali della Divisione Sicurezza Interna della città di Tieling saccheggiarono il suo appartamento in affitto e confiscarono i suoi beni personali come i libri della Dafa ed un computer.

Durante la detenzione, la pressione sanguigna della dottoressa Gao divenne pericolosamente alta. Ebbe un ictus e difficoltà ad esprimersi a parole. Per sottrarsi alla responsabilità, il giudice Li Zhong ordinò il suo rilascio.

Implicato dal suo arresto, suo marito è stato arrestato e detenuto illegalmente per cinque anni alla prigione di Panjin. Precedentemente a questa recente incarcerazione nel 2007, il signor Dong è stato imprigionato per due volte, una volta in un campo di lavoro per due anni e sette mesi e l’altra volta in una prigione per tre anni.

Parti coinvolte nella persecuzione della dottoressa Gao

Li Zhong (李忠), giudice presidente della Corte distrettuale di Yinzhou: +86-13941029688 (Cell)
Shi Yushan (石玉山), direttore del Centro di Detenzione della città di Tieling: +86-410-4563743s (Ufficio), +86-13841071234 (Cell)
Yang Lixin (杨立新), vice direttore della Divisione di Sicurezza Interna della città di Tieling: +86-410-4841980 (Ufficio), +86-13904907890 (Cell)
Xie Xiangjun (谢祥军), capo della Divisione di Sicurezza Interna, Squadrone n.° 2 della città di Tieling: +86-410-6812000 (Ufficio), +86-13464170891 (Cell)
Li Hongchang (李洪昌), agente di polizia della Stazione di Polizia della contea di Dadianzi: +86-410-8880223 (Ufficio)
Yun Ping (云平), direttore della divisione Sicurezza Interna della contea di Tieling : +86-410- 4843018 (Ufficio), +86-13904105579 (Cell).

(*)

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.