Heilongjiang: Muore la signora Ma Liqin, in precedenza ridotta allo stato vegetativo a causa delle percosse subite

Nome: Ma Liqin (马丽琴)
Sesso: Donna
Età: 59 anni
Indirizzo: distretto di Xinxing, città di Qitaihe, provincia di Heilongjiang
Occupazione: pensionata della Squadra di Esplorazione Geologica N. 204
Data di morte: 25 gennaio 2013
Data dell'arresto più recente: 5 marzo 2002
Luogo più recente di detenzione: Centro di Detenzione N° 2 di Beishan (北山 第二 看守所)
Città: Qitaihe
Provincia: Heilongjiang
Persecuzione subita: percosse, detenzione, morte.

(Minghui.org) Marzo 2002, la signora Ma Liqin arrestata perchè praticante del Falun Gong, durante la detenzione è stata picchiata fino ad essere ridotta in stato vegetativo. Dopo che suo marito ha voluto il divorzio, i suoi genitori si sono presi cura di lei negli ultimi 11 anni della sua vita.

Si è recentemente appreso che la signora Ma è morta il 25 gennaio 2013, all'età di 59 anni.

Foto di matrimonio della signora Ma Liqin

La signora Ma Liqin in stato vegetativo risultante da un brutale pestaggio, mentre era in custodia della polizia

La signora Ma, originaria della città di Qitaihe, nella provincia di Heilongjiang, è stata arrestata il 5 marzo 2002 e portata nel Centro di Detenzione N° 2 di Beishan.

Il 15 marzo 2002, la signora Ma è stata trascinata da Yin Zhongliang (direttore del centro di detenzione) in un ufficio. Qui è stata picchiata, presa a calci ed a testate contro un muro. A quel punto la signora Ma ha perso conoscenza immediatamente, ma le guardie, pensando che stesse fingendo hanno continuato a prenderla a pugni in faccia; per rianimarla, le hanno perforato la mano destra con un ago e le hanno inserito delle pillole in bocca.

Mentre la signora Ma era ancora incosciente, Yin ha ordinato a qualcuno di portarla in una macchina, poi ha inviato la signora Ma al Dipartimento di Polizia di Xinxing.

Gli ufficiali del dipartimento hanno visto che la signora Ma era stata gravemente ferita e che la sua testa era gonfia: si sono rifiutati di accettarla. Yin l'ha portata nuovamente al centro di detenzione. Sulla via del ritorno, malgrado fossero passati davanti ad un ospedale, non hanno cercato alcun aiuto per la signora Ma; né hanno informato la sua famiglia sul suo stato.

Nel pomeriggio i famigliari della signora Ma sono andati al centro di detenzione a prenderla e l'hanno portata in un ospedale. Un esame alla testa, ha rivelato un'emorragia cerebrale; inoltre presentava traumi apparenti su: schiena, gambe, piedi e mani. Durante la successiva operazione chirurgica della base cranica, il medico ha asportato 70 millilitri di sangue coagulato, ma un'altra porzione non ha potuto essere rimossa.

Nonostante il trattamento, la signora Ma è rimasta in uno stato vegetativo. Le sue spese mediche sono state così alte che la sua famiglia non potuto pagarle. I famigliari sono andati a fare appello più volte, cercando giustizia per il danno fatto alla signora Ma. Hanno visitato il governo della città, l'ufficio petizioni, la Procura, l'Ufficio di Pubblica Sicurezza e la Procura di Heilongjiang: tutti i loro sforzi sono stati vani.

Il caso di Ma è stato successivamente pubblicato sul sito web Minghui. il 20 marzo del 2003, a causa della pressione internazionale, il Dipartimento di Polizia di Qitaihe ha dichiarato "la conclusione dell'indagine", sostenendo che "non vi è alcuna prova che l'emorragia cerebrale di Ma Liqin, sia stata causata da un pestaggio da parte della polizia.

Nonostante le loro dichiarazioni, hanno acconsentito a pagare una parte delle spese mediche per l'ospedale, il totale ammontava a 30.000 yuan(*). In cambio, hanno richiesto che il figlio della signora Ma, Zhang Kai, non facesse più appello, minacciandolo nel caso non avrebbe accettato.

Sintesi dei principali fatti della persecuzione:

Precedenti resoconti:

Signora Ma Liqin ridotta in stato vegetativo a causa delle percosse mentre era in detenzione (Versione inglese)

Praticante della Dafa Ma Liqin resa completamente paralizzata dalle torture della polizia (Versione inglese)

(*) GLOSSARIO

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.