Cittadini cinesi sostengono azioni legali contro l'ex dittatore Jiang Zemin

(Minghui.org) Molti cittadini cinesi hanno dichiarato di sostenere le azioni legali contro l'autore principale della persecuzione del Falun Gong. A partire da metà giugno 2015 sono state consegnate ai massimi tribunali della Cina quasi 10.000 denunce penali contro l'ex dittatore Jiang Zemin.

Nel 1999 Jiang Zemin, come capo del Partito comunista cinese, prevaricando gli altri membri del Comitato direttivo del Politburo, lanciò la violenta repressione del Falun Gong. La legge cinese permette ai cittadini di ricorrere a cause penali e molti praticanti adesso stanno esercitando tale diritto sporgendo denunce penali contro l'ex dittatore.

I fatti riportati di seguito mostrano i cittadini cinesi che esprimono il loro sostegno all'attuale ondata di cause contro Jiang.

Direttore ufficio postale: “Più denunce ci sono meglio è!”

Molti praticanti del Falun Gong si trovavano in un ufficio postale nella provincia di Liaoning. Dissero al personale che volevano inviare la loro denuncia a Pechino con servizio postale espresso, spiegando loro l'ondata montante di azioni legali contro Jiang sia dentro che fuori dalla Cina.

"Siete i benvenuti, spedite pure le vostre denunce da qui. Più ce ne sono meglio è!”, disse il vice direttore della filiale dell'ufficio postale. "Jiang Zemin avrebbe dovuto essere assicurato alla giustizia tanto tempo fa!"

Gestì la posta dei praticanti con molta cura, mostrando loro come scrivere e monitorare l'invio. Aggiunse anche un' assicurazione di 100 yuan di rimborso nel caso la posta non fosse arrivata a destinazione. Poi suggerì di portarla di mattina, per non perdere mezza giornata nella procedura di consegna.

Un impiegato dell'ufficio chiamò la sede centrale chiedendo indicazioni riguardo la gestione dei reclami penali dei praticanti. La risposta fu: "I cittadini hanno diritto d' inviare la posta".

Tuttavia non tutti i praticanti sono stati in grado di esercitare tale diritto; alcuni sono stati arrestati negli uffici postali mentre cercavano di spedire le loro denunce contro Jiang.

"Jiang Zemin avrebbe dovuto essere condannato già da molto tempo!"

Un praticante del Falun Gong diede ad una signora per strada un volantino con scritto: “Porta Jiang Zemin in giudizio”. La donna lo gettò a terra ed il volantino cadde a faccia in su.

Quando poi lesse: “Porta … Jiang Zemin...” raccolse il volantino, scosse via la polvere e disse: “Ottimo! Portare Jiang Zemin in giudizio. È fantastico! Avrebbe dovuto essere condannato già da tempo!"

"Preparerò fuochi d'artificio per festeggiare il processo di Jiang!"

Un praticante del Falun Gong informò un tassista nel nord-est della Cina sull'attuale ondata di cause contro Jiang Zemin.

L'uomo rispose: "E' fantastico! Jiang è così malvagio! Guardate come ha ridotto la Cina, l'ha resa infelice. Avrebbe dovuto essere arrestato molto tempo fa. Metterò da parte dei fuochi d'artificio per festeggiare il giorno del suo processo!"

Scenario

La persecuzione del Falun Gong ha portato alla morte di molti praticanti negli ultimi 16 anni. Inoltre sono stati torturati per la loro fede e persino uccisi per i loro organi. Jiang Zemin è direttamente responsabile dell'inizio e del proseguimento della brutale persecuzione.

Sotto la sua personale direzione, il 10 giugno 1999, il Partito Comunista Cinese ha creato un organo di sicurezza extralegale: l' "ufficio 610". Quando l'organizzazione esegue le direttive di Jiang riguardanti il Falun Gong, mirate a rovinare la loro reputazione, tagliare le loro risorse finanziarie e distruggerli fisicamente, prevale sia sulla polizia che sul sistema giudiziario.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.