Sardegna: Il film documentario: “Uccisi per i loro organi”, arriva anche ad Olbia

lta Center, Olbia.

È stato il Delta Center di Olbia, in Sardegna, ad ospitare il 30 e 31 agosto 2015 la proiezione di uno dei filmati più scioccanti del secolo dal titolo “Uccisi per i loro organi” che riporta le accuse del prelievo forzato di organi in Cina e la violazione dei diritti umani contro i praticanti del Falun Gong, un' antica disciplina per la mente, il corpo e lo spirito.

Copertina di “uccisi per i loro organi”


Le due proiezioni, una delle quali, riassume la bellezza della pratica, espone in modo chiaro la situazione attuale delle vittime prigioniere in Cina. L'intervento dell'avvocato David Matas e l'entusiastico supporto di importanti figure parlamentari come Edward McMillan-Scott (vice presidente del parlamento Europeo), hanno fatto commuovere molti dei partecipanti alla serata, che hanno espresso il loro sincero sdegno per le vittime di questo crimine e l'interesse per la disciplina.

Volontario dell'Associazione Falun Dafa durante la presentazione della serata

Durante la serata, i volontari hanno presentato la disciplina della Falun Dafa e dato testimonianza diretta dei benefici apportati nella propria vita. Inoltre, è stata fatta una breve dimostrazione dei cinque semplici esercizi, e sono state lasciate tutte le informazioni necessarie per imparare gli esercizi e la pratica di coltivazione, diffusa in modo gratuito in ogni parte del mondo.

In entrambe le serate, dopo le proiezioni della durata di 15 minuti circa, il pubblico ha mostrato subito interesse intervenendo facendo domande alle quali, i volontari hanno risposto in modo esaustivo. Molte persone presenti in sala, provenienti da diversi ambiti sociali, non conoscevano i fatti esposti dei video e li hanno classificati come “un crimine inaccettabile” al pari o meggiori dell'olocausto o della persecuzione in Cambogia. Ringraziando in modo sincero per il prezioso lavoro che viene svolto per fermare la persecuzione, hanno affermato, che il primo modo di fermare queste atrocità, sia quello di esserne a conoscenza e di impedire che continuino.

Due partecipanti durante la serata.

Molte persone hanno preso i materiali informativi messi a disposizione e hanno fatto alcune domande sugli esercizi e sulla pratica. Alcuni dei presenti avevano già visto e seguito alcune discipline orientali e altri ancora avevano già provato i movimenti della Falun Dafa. L'interesse generale è stato caloroso.

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.