Ex politico svedese elogia cause contro Jiang Zemin

(Minghui.org) Un ex politico europeo ha applaudito le decine di migliaia di praticanti del Falun Gong in Cina che stanno rischiando la vita presentando cause contro l'ex dittatore cinese Jiang Zemin.

Il signor Goran Lindblad, ex vicepresidente dell'assemblea parlamentare del consiglio europeo e membro del parlamento svedese, ha detto: "È molto buono usare il sistema legale esistente contro un regime totalitario, poiché spesso ci sono leggi che possono essere utilizzate".

"È quello che è successo dopo l'accordo di Helsinki nel 1970, quando l'Unione Sovietica lo ha firmato, non pensando che l'avrebbero potuto seguire, ma era tutto scritto. Gli estoni, i lettoni e i lituani chiesero i loro diritti secondo l'accordo di Helsinki".

"Adesso se le persone fanno la stessa cosa con la legislazione di un Paese nel contesto attuale con la copertura mediatica, anche in una dittatura, è quasi impossibile non fare niente a riguardo".

Ad oggi, più di 103.000 persone hanno inoltrato 84.835 cause contro Jiang Zemin, l'ex capo del Partito Comunista Cinese, tra la fine di maggio e il 23 luglio 2015. Stanno pressando il Procuratore Supremo del Popolo e la Corte Suprema del Popolo di portare Jiang davanti alla giustizia per il suo abuso di potere nel dare inizio alla violenta persecuzione contro il Falun Gong.

Il signor Lindblad ha fatto numerosi accordi con il regime cinese durante il suo periodo in Parlamento, incluso un pranzo con il leader cinese caduto in disgrazia Bo Xilai. Comprende il potere della fede spirituale contro il Partito Comunista.

Ha detto che i praticanti del Falun Gong sono "forti credenti" e la cosa peggiore che un regime totalitario può fronteggiare è una persona forte che rimane ferma per i suoi diritti, non temendo di morire. Abbiamo molti esempi di ciò nella storia. Se un numero considerevole di persone fanno questo (denunciare Jiang Zemin), non possono arrestare chiunque e uccidere tutti, specialmente se è una questione pubblica.

Ha anche riportato un altro esempio della storia europea: "Il sistema legale esistente fu usato quando si arrivò alle uccisioni del muro di Berlino. Dopo la caduta del muro, la legge della Germania dell'Est fu usata per perseguire coloro che uccidevano persone alla frontiera...hanno avuto qualche punizione e denunciarli pubblicamente è buono. Quindi si può utilizzare la legislazione esistente anche in una dittatura".

Il signor Lindblad ha sperimentato la tattica di bullismo del regime cinese di prima mano, ha ricevuto molte chiamate telefoniche dal consolato cinese, esortandolo a non partecipare ad eventi organizzati da praticanti del Falun Gong. Ha detto che le recenti epurazioni di alti funzionari del Partito Comunista in Cina sono 'inevitabili' e che essi saranno assassinati o messi in prigione nello stesso modo in cui hanno interrogato gli altri".

Il signor Lindblad attualmente è impegnato come presidente della piattaforma della memoria e della coscienza europea, un organizzazione non governativa attiva nella ricerca, documentazione, educazione e sensibilizzazione verso i regimi totalitari. Ha avuto parole di incoraggiamento per coloro che soffrono in Cina:

L'incoraggiamento è che la possibilità di cose che sono migliori è molto più grande di quanto lo fosse qualche anno fa. Direi 'continuate a resistere' a coloro che sono coraggiosi, perché ci sarà un futuro migliore! Sono assolutamente sicuro di questo!"

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.