Turchia: I visitatori della Fiera del Libro restano impressionati dal Falun Gong
 

Turchia: I visitatori della Fiera del Libro restano impressionati dal Falun Gong

(Minghui.org) Una fiera del libro dal tema: “Libri, Caffè, e Cioccolato” si è svolta al Museo Militare nel distretto di Harbiye e presso il Centro Culturale a Istanbul, a fine dicembre 2015.

Ai praticanti del Falun Gong è stato concesso uno spazio presso la fiera, dove hanno esposto i libri del Falun Gong e mostrato gli esercizi. Questa è stata un’eccellente opportunità per introdurre il Falun Gong e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla persecuzione della pratica spirituale che avviene nel suo paese d’origine, la Cina.

Molti visitatori si sono interessati dopo aver visto la dimostrazione dei pacifici esercizi del Falun Gong, accettando anche i CD. Un gran numero di persone hanno parlato con i praticanti, venendo a conoscenza che la persecuzione in Cina dura da sedici anni ed è senza precedenti.

Interessati ad imparare il Falun Gong

Due studenti universitari tengono un volantino del Falun Gong

Didem Yurtsever e Kerim Koc, due studenti universitari, sono rimasti impressionati dai delicati movimenti della pratica. Hanno chiesto informazioni per contattare un praticante locale, così da potere imparare la pratica di coltivazione. Ci hanno detto che avrebbero approfondito online la conoscenza sul Falun Gong, con la volontà di diventare dei praticanti.

Dimostrazione degli esercizi

I praticanti dimostrano gli esercizi del Falun Gong

I praticanti dimostrano gli esercizi del Falun Gong

Gli organizzatori della Fiera del Libro, la signora Zeynep e il signor Abdurrahman, sono rimasti colpiti dalla popolarità, a livello mondiale, del Falun Gong e hanno espresso la loro preoccupazione per la persecuzione della pratica da parte del regime cinese.

Hanno firmato la petizione dopo aver sentito i fatti riguardanti il crimine dei prelievi forzati d’organi su praticanti vivi del Falun Gong, organizzato dal regime cinese che si protrae da più di dieci anni. La petizione chiede di portare davanti alla giustizia Jiang Zemin, l’ex capo del Partito Comunista Cinese, per aver organizzato e diretto la persecuzione dei praticanti, persone che seguono i principi di Verità-Compassione-Tolleranza.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.