I praticanti della nostra zona non vengono perseguitati per aver denunciato Jiang

(Minghui.org) Sono una praticante della Falun Dafa. Recentemente molti agenti della stazione di polizia e dell'ufficio di Amministrazione del quartiere sono venuti a casa mia. Uno degli agenti di polizia ha preso in mano i documenti che mia figlia ed io avevamo compilato per denunciare Jiang Zemin. Mi ha chiesto se li avessi scritti io. Quando ho risposto "sì" hanno voluto sapere il motivo per cui intendevo denunciare Jiang Zemin. A quel punto ho raccontato loro di quanto avevo beneficiato della pratica della Falun Dafa.

Prima di praticare la Falun Dafa ero molto determinata. Mio marito e tutti gli altri a casa mi davano ascolto perché erano spaventati. Nessuno osava contraddirmi. Ma la pratica della Falun Dafa mi ha cambiata. Ora sono gentile, tollerante e attenta. Mio marito era molto grato alla Dafa e al Maestro e ha detto che, se non avessi imparato la Falun Dafa, non avremmo mai vissuto in una casa felice.

I poliziotti mi hanno ascoltata con attenzione, senza parlare. Poi uno di loro ha guardato mia figlia e le ha chiesto se aveva qualcosa da aggiungere. Mia figlia ha risposto: "La Falun Dafa è buona. Verità, Compassione e Tolleranza sono buone". Il poliziotto ha sorriso e ha scritto sulla denuncia: "La Falun Dafa è buona, può curare qualsiasi malattia". Poi mi ha chiesto di firmare quel foglio, ed io l'ho fatto. Più tardi, in giornata, mi sono accorta che loro avevano dimenticato da noi la bottiglietta dell' inchiostro, così ho deciso di restituirgliela.

Il giorno dopo sono andata con una bicicletta elettrica fino alla stazione di polizia. Sono arrivata troppo presto così ho aspettato fuori. Quando gli agenti sono arrivati ho spiegato loro che avevano lasciato l'inchiostro a casa mia e che desideravo restituirglielo. Sono stati contenti di riaverlo e mi hanno ringraziata.

Ho chiesto se avessero redatto un verbale del mio caso.

Mi hanno risposto che l'avevano fatto, in quanto sono tenuti ad indagare sul caso e a presentare la documentazione. Il procedimento era partito e non sapevano altro.

Poi ho spiegato loro un po' meglio la bontà della Falun Dafa. Un polizotto mi ha detto di essere stato un praticante e che poi aveva smesso. Gli ho detto che comprendevo perché molte persone avevano smesso di praticare per colpa della persecuzione di Jiang Zemin. Denunciare Jiang è in accordo con la volontà del Cielo e della gente.

Egli ha detto: "È bene che tu pratichi a casa, non andare fuori a parlarne pubblicamente". Penso che avesse a cuore la mia sicurezza.

Gli ho spiegato l'importanza dell'informare le persone dei crimini di Jiang. Egli ha lanciato la persecuzione della Falun Dafa ed ha messo in scena la bufala dell'auto-immolazione per ingannare la gente. Non ci permette di essere brave persone ed a causa di questo milioni di praticanti della Falun Dafa vengono arrestati, messi in prigione, condannati ai lavori forzati e persino i loro organi vengono prelevati a scopo di lucro.

Hanno ascoltato in silenzio. Poi ho detto loro di ricordare che: "La Falun Dafa è buona - Verità, Compassione e Tolleranza sono buone", affinché si sia benedetti. Hanno sorriso ed annuito.

Non sono stata l'unica praticante della zona ad aver ricevuto la visita degli agenti, è accaduto a molti altri. I praticanti hanno detto loro della bontà della Falun Dafa e di come coloro che praticano, comprese le loro famiglie, ne hanno beneficiato.

Quegli agenti di polizia hanno ascoltato e poi li hanno lasciati tranquillamente in pace. Così finora nessuno della nostra zona è stato perseguitato per aver denunciato Jiang.

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.