Firenze: Attività della Falun Dafa nel Mugello

Grande affluenza di persone allo stand della Falun Dafa, il 27-28-29 Maggio durante la manifestazione Vivi lo Sport, a Borgo S.Lorenzo, tra le verdi colline del Mugello, poco distante da Firenze.

In occasione della fiera a tema sportivo, i volontari della Falun Dafa erano presenti con uno stand, per mostrare gli esercizi, introdurre la pratica e informare i passanti sullo stato di repressione e persecuzione in Cina. Data la grande affluenza di visitatori, in moltissimi si sono mostrati interessati ad imparare gli esercizi e ad approfondire la loro conoscenza della pratica, richiedendo un contatto dei praticanti locali.

Durante la manifestazione, il coordinatore dell’attività è stato invitato ad introdurre la Falun Dafa in un'intervista radiofonica, trasmessa in diretta sulle frequenze radio locali, e diffusa tramite altoparlanti lungo il tragitto della fiera.

Una donna fermatasi ad osservare i video-esercizi con i movimenti eseguiti dal Maestro Li Hongzhi, dopo aver ricevuto le prime informazioni sulla pratica e sulla persecuzione, ha affermato: “ma questa è una cosa da diffondere a gran voce!” ed ha continuato dicendo: “che pratica meravigliosa, è divina, immagino che aiuti anche a fare tanti progressi con successo nella vita”; la donna è più volte tornata a visitare lo stand, insieme ai suoi figli, durante il corso della giornata, osservando attentamente la dimostrazione degli esercizi nel tardo pomeriggio.

Altri passanti hanno detto: “questo è proprio quello di cui c’è bisogno oggi!” e hanno domandato increduli e dispiaciuti, notizie sulla persecuzione in Cina.

Molti bambini, anche molto piccoli, hanno condotto o fermato i genitori in prossimità del gazebo della Falun Dafa, accettando felicemente i fiori di loto iridescenti, origami operosamente creati da i praticanti.

Una donna di uno stand vicino, amante del Tai Chi, dopo aver chiesto informazioni generali, è rimasta felicemente sorpresa nello scoprire nel simbolo del Falun i distintivi taoisti e buddisti, e di capirne alcuni collegamenti con principi Zhen, Shan, Ren.

Un’altra visitatrice convinta della predestinazione del suo incontro con i praticanti, si è detta contenta e gioiosa, sollevata, molto interessata a provare gli esercizi.

Un anziano ex-militare del reggimento paracadutisti Folgore, ritiratosi a vita nei campi, inizialmente molto perplesso, ha esposto i suoi dubbi sul futuro per le nuove generazioni, mettendo in evidenza varie ingiustizie sociali, ma ha infine salutato calorosamente i praticanti dopo una breve discussione su i principi della Falun Dafa e il mantenere alta la Virtù morale nelle avversità.

Molte le foto scattate dai passanti ai praticanti, come ricordo.

Durante i tre giorni di attività da mattina a notte, sono stati eseguiti, ripetuti ad intervalli, gli esercizi della Falun Dafa. Il tardo pomeriggio del secondo giorno di manifestazione, mentre venivano mostrati gli esercizi, nonostante un concerto rock ad alti volumi, una vicina zona discoteca, musica dai vari stands, un aereo biplano in dimostrazione di volo e il passaggio affollato, gli esercizi e la meditazione hanno attirato sguardi increduli e ammirazione per il profondo grado di concentrazione e la grazia dei movimenti.

I costumi gialli indossati per la dimostrazione degli esercizi hanno attirato l’attenzione e la curiosità dei visitatori e degli standisti, caratterizzando l’attività.

C’è chi è rimasto colpito dalla gratuità e antichità della pratica, chi dalla possibilità di migliorare sé stesso, chi è stato estremamente affascinato dai praticanti in meditazione, dai video degli esercizi e dai video introduttivi di racconti di esperienze personali.

Alcuni hanno detto di star cercando qualcosa per stare meglio, e quando hanno scoperto le caratteristiche della Falun Dafa hanno risposto con grandi sorrisi e ringraziamenti, increduli ma felici, prendendo con sé i materiali informativi.

Dei giovani inizialmente diffidenti sono più volte passati davanti allo stand, ma una volta informati, hanno più volte ringraziato andando via sereni.

Le tre giornate sono trascorse in un clima generale di amicizia e di armonia, neanche la pioggia battente durante l’ultimo giorno di fiera è riuscita ad impedire lo svolgimento dell’attività.

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.