La morte di Jiang Zemin segnerà la fine del Partito Comunista Cinese

(Minghui.org) Jiang Zemin, l'ex dittatore cinese che ha lanciato la persecuzione contro il Falun Gong, ha già un piede nella fossa.

Il fatto che Jiang sia ancora in vita dà speranza ad alcuni cinesi, in particolare a quelli che continuano a seguire il Partito Comunista Cinese (PCC) o le sue linee guida, e a coloro che partecipano alla persecuzione della Falun Dafa. Molti di loro possono pensare che dal momento che Jiang è ancora vivo e non è stato punito, che quindi anche loro possono farla franca per i crimini commessi durante la persecuzione. Essi possono erroneamente credere che la retribuzione karmica non esista.

Coloro che praticano la Falun Dafa, tuttavia, ritengono che il periodo tra oggi e la morte di Jiang Zemin offra l'opportunità di aiutare le persone a capire la natura del PCC ed incoraggiare i colpevoli ad espiare per i loro peccati.

Per sopprimere la Falun Dafa, Jiang ha agito in combutta col Partito, creando voci per ingannare la gente, torturando duramente i praticanti e prelevando con la forza gli organi dai praticanti in vita a scopo di lucro. I suoi crimini hanno fatto infuriare molta gente in tutto il mondo.

Come già accaduto nel 2004, al fine di evitare una punizione futura, Jiang Zemin ha scritto una lista di condizioni per potersi riconciliare con i praticanti della Falun Dafa. Una di queste è di uccidere un certo numero di agenti di polizia per espiare i crimini commessi da Jiang.

Poiché i praticanti seguono i principi di Verità, Compassione e Tolleranza hanno rifiutato questa “offerta”.

Tuttavia Jiang continua ad ingannare la gente, ed il numero di persone danneggiate dalla persecuzione oltretutto è notevolmente aumentato. Coloro che hanno ucciso i praticanti, o anche quelli che credono alla propaganda del PCC ed hanno sviluppato odio verso i praticanti, hanno anch’essi violato le leggi celesti. Molti hanno assistito alle tragedie che colpiscono i colpevoli, ma per altri è difficile credere che la retribuzione sia in corso, a meno che non ne siano direttamente testimoni.

I praticanti della Falun Dafa stanno facendo tutto il possibile affinché non avvengano più disgrazie del dovuto.

Il PCC è la radice di tutti i mali ed il creatore dei disastri. I membri del Partito, dai massimi livelli scendendo verso il basso, vivono nell'angoscia e nel panico. La legge della retribuzione è avvolgente e sta annientando il regime comunista.

Prima che Jiang muoia spero che le persone possano apprendere la verità sulla Falun Dafa e la persecuzione, e che si dimettano dal PCC una volta per tutte per evitare il disastro.

Coloro che ancora continuano a seguire il PCC potrebbero non vedere il giorno in cui Jiang morirà, perché la morte di Jiang segnerà la fine del Partito.

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.