Shandong: Uomo torturato a morte quindici anni fa, sua sorella arrestata sei volte e al momento sotto processo

(Minghui.org) Il 5 ottobre 2016 una donna della città di Dezhou, nella provincia dello Shandong, è stata arrestata per aver distribuito del materiale informativo sul Falun Gong, una disciplina spirituale perseguitata dal regime comunista cinese.

Questa è stata la sesta volta che la signora Liu Shuqing viene arrestata per la sua fede. Era stato programmato che venisse processata il 19 gennaio 2017, tuttavia i dettagli riguardanti il suo caso devono ancora essere oggetto di indagini. Al momento è trattenuta nel centro di detenzione di Dezhou.


La signora Liu Shuqing

La signora è originaria della contea di Jing, nella provincia dell'Hebei. Lei e la sua famiglia sono stati perseguitati dal regime per la loro fede e per aver diffuso informazioni riguardo al Falun Gong. Durante il Capodanno cinese del 2002 suo fratello maggiore, Liu Qiusheng, è stato arrestato e quattordici giorni dopo picchiato a morte.

Sua madre, sua sorella e il marito della sorella maggiore, sono tutti morti a causa della persecuzione.

Nel 2015 la praticante e i suoi familiari ancora in vita hanno presentato le loro denunce penali contro l'ex dittatore cinese Jiang Zemin per aver ordinato la persecuzione del Falun Gong, che ha causato il calvario della sua famiglia. Le loro querele hanno documentato i benefici ottenuti dalla pratica del Falun Gong e la persecuzione subita per la loro fede.

Quanto segue è un estratto delle loro denunce.

Sette membri di una famiglia traggono beneficio dalla pratica del Falun Gong

I conflitti con i miei suoceri sono scomparsi

Sono nata nel villaggio di Sunzhennan, nella municipalità di Liangji (provincia dell'Hebei). Mio suocero ha chiesto a mio marito e a me di saldare i suoi debiti contratti da prima che ci sposassimo. A quel tempo vivevamo in povertà. Ero furibonda e spesso mi lamentavo e litigavo con mia suocera.

Nel 1997 io e sette membri della famiglia da parte di mia madre, abbiamo iniziato a praticare il Falun Gong. Mi sono comportata secondo i principi della disciplina spirituale di Verità, Compassione e Tolleranza. Ho superato i miei conflitti con mia suocera e mi sono presa cura di lei e di suo marito, e loro sono stati testimoni della bontà del Falun Gong.

Grazie al Falun Gong tutte le malattie che mi affliggevano, quali l'artrite reumatoide, il gonfiore alle articolazioni, il mal di stomaco e l'insonnia, sono completamente scomparse.

Risolvere i conflitti nel nostro villaggio

Quando nel 1998 arrivò il momento per gli agricoltori di portare al governo una parte del proprio raccolto di grano, i capi del nostro villaggio avevano dei conflitti. Il segretario locale del Partito Comunista chiese ai cittadini di consegnare la parte che dovevano, tuttavia nessuno, tranne noi, era disposto a farlo.

Noi praticanti del Falun Gong abbiamo preso l'iniziativa e abbiamo portato il nostro grano all'ufficio governativo, di conseguenza, nel vedere quello che avevamo fatto, altri abitanti del villaggio hanno seguito il nostro esempio.

Risistemare di una strada fangosa

Era quasi il tempo del raccolto ed una strada a nord del nostro villaggio era molto fangosa e quasi distrutta dalle forti piogge.

Noi praticanti del Falun Gong abbiamo risistemato la strada. Uno di noi guidava il trattore, altri spingevano le carriole ed altri ancora usavano le pale. È stato molto impegnativo, ma alla fine abbiamo completato il lavoro.

Questa è solo una delle buone azioni fatte dai praticanti nel nostro villaggio.

Quello che ho subito in conseguenza della persecuzione

Il Partito Comunista Cinese non poteva tuttavia tollerare il Falun Gong e il 20 luglio 1999 ha iniziato la persecuzione, dando il via ad una campagna di propaganda.

Quando sono andata a Pechino per appellarmi al governo in favore del Falun Gong sono stata riportata indietro e detenuta in un campo di lavoro forzato locale e presso la stazione di polizia della mia città numerose volte. Le autorità mi hanno estorto 12 mila yuan (*).

Sempre per lo stesso motivo nel dicembre del 1999 sono stata arrestata e trattenuta per un mese nel centro di detenzione della contea di Jing.

Il giorno del mio rilascio mio marito è venuto a prendermi ma la polizia gli ha detto che mi avrebbero lasciata andare solo a condizione che promettessi di rinunciare a praticare il Falun Gong.

Mio marito mi ha ordinato di farlo, ma io ho rifiutato. Di conseguenza mi ha percossa a tal punto che i miei occhi erano talmente gonfi da rimanere chiusi ed avevo dei bernoccoli sulla testa. I poliziotti sono rimasti a guardare e sembravano compiaciuti nel vedermi soffrire.

Alla fine del 2000 sono andata nuovamente a Pechino per appellarmi al governo in favore del Falun Gong e sono stata arrestata e portata in una stazione di polizia della città. Gli agenti mi hanno ustionata con i manganelli elettrici fino a provocarmi degli spasmi: sembrava che il cuore mi fosse schizzato fuori dal petto.

In seguito sono stata portata in un centro di detenzione locale della contea di Jing (provincia dell'Hebei). Le autorità mi hanno poi estorto 4.000 yuan.

Mio fratello maggiore picchiato a morte

Mentre la nostra famiglia al completo si stava preparando per il Capodanno cinese del 2002 gli agenti di polizia della municipalità di Cuimiao, nella contea di Fucheng (provincia dell'Hebei), hanno fatto irruzione nella nostra abitazione, hanno afferrato mio fratello maggiore per i capelli e l'hanno schiaffeggiato.

Due settimane dopo è stato picchiato a morte all'età di soli 43 anni.


Il fratello maggiore della signora Liu Shuqing

Tre altri membri della famiglia muoiono a causa della persecuzione

Anche mia madre, mia sorella e il marito della mia sorella maggiore, sono morti.

Mia sorella maggiore è stata detenuta in un campo di lavoro forzato per un anno e mezzo ed è stata torturata. Suo marito era costantemente depresso. Un giorno mentre stava riparando il tetto di qualcuno è caduto ed è morto. A quel tempo aveva solo 41 anni.

Anche l'altra mi sorella era una praticante. Dopo aver iniziato a praticare il Falun Gong i suoi problemi di salute erano completamente scomparsi, tuttavia dopo che il Partito Comunista ha iniziato a perseguitare la disciplina spirituale ha avuto paura ed ha smesso di praticare. Tutte le sue malattie si sono allora ripresentate e nell'ottobre del 2014 è morta nel dolore.

Mio fratello più giovane e sua moglie sono andati a Pechino diverse volte nel tentativo di appellarsi in favore del Falun Gong, tuttavia entrambi sono stati arrestati e detenuti in un campo di lavoro forzato per un anno e mezzo.

Mio fratello maggiore e sua moglie stavano facendo affari a Pechino. Quando si sono recati al governo centrale per rivendicare il loro diritto di praticare il Falun Gong, mio cognato è stato arrestato e detenuto in un campo di lavoro forzato per un anno e mezzo.

Gli agenti di polizia locale della municipalità di Cuimiao sono andati a Pechino a molestare mio fratello così tante volte che ha dovuto lasciare alla sua attività. Al momento è ritornato nella contea di Fucheng, ma non osa ancora vivere a casa per paura di essere arrestato.

Articoli correlati:

Ms. Liu Jianxin Was Brutally Persecuted for Telling People about Her Brother's Death as a Result of Persecution in Fucheng County, Hebei Province

Family Sues Police Officers in Fucheng County, Hebei Province Over the 2002 Beating Death of Mr. Liu Quisheng

(*) GLOSSARIO

Versione inglese

* * *

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.