Tianjin: Uomo in sciopero della fame da nove mesi è ad un passo dalla morte, i familiari richiedono il rilascio per motivi di salute

(Minghui.org) Il commercialista Hua Lianyou, praticante del Falun Gong di cinquantacinque anni della città di Tianjin, sta facendo uno sciopero della fame da oltre nove mesi per protestare contro il suo arresto. Il 19 gennaio 2017 durante l’ultima visita, la moglie e la figlia si sono rese conto che il loro caro è ad un passo dalla morte a causa dell'eccessiva perdita di peso e hanno fatto richiesta per ottenere il suo rilascio per motivi di salute.

La recente persecuzione

Il mattino del 14 aprile 2016 il signor Hua è stato arrestato illegalmente (*) dagli agenti della stazione di polizia di Jiarongli e quello stesso pomeriggio portato nel carcere di Binhai a Tianjin.

Per protestare contro il suo arresto avvenuto in data 14 aprile 2016, oltre 260 giorni fa, ha iniziato uno sciopero della fame. In risposta è stato legato a un letto e alimentato con la forza con dell'acqua al peperoncino, in seguito è stato costretto ad ascoltare dei programmi che diffamavano il Falun Gong.

In conseguenza delle torture subite l'uomo è divenuto mentalmente disorientato tanto che quando il 22 dicembre scorso i suoi familiari gli hanno fatto visita, non è riuscito a riconoscerli e si è limitato solamente a borbottare ripetutamente il modo in cui era stato torturato.

I suoi parenti preoccupati hanno implorato le autorità carcerarie di concedergli il rilascio per ragioni mediche, ma la richiesta è stata negata.

Durante la recente visita dei familiari il praticante è stato spinto su una sedia a rotelle con il collo e le gambe legate alla sedia. La sua salute era gravemente peggiorata. La sua testa si scuoteva continuamente, i suoi occhi rimanevano saldamente chiusi e borbottava ripetutamente tra sé e sé. La famiglia sospetta un avvelenamento da farmaci.

Precedenti episodi di persecuzione

Il 23 febbraio 2001 il signor Hua è stato arrestato e condannato a cinque anni di carcere, dove è diventato mentalmente disorientato a causa delle brutali torture subite.

Il 24 aprile 2012 è stato nuovamente arrestato e condannato a sette anni di carcere. Per protestare contro la sua detenzione ha iniziato uno sciopero della fame che è durato oltre 600 giorni e si è ritrovato ad un passo dalla morte a causa dell'eccessiva perdita di peso.

Il 28 gennaio 2014, alla vigilia del Capodanno cinese, è stato riportato a casa su una barella dopo che circa novemila cittadini avevano firmato una petizione per richiedere il suo rilascio. Al momento pesava solamente trentacinque chili.

Persone coinvolte nella persecuzione del signor Hua:

Guo Hongliang (郭洪亮), capo della stazione di polizia di Jiarongli: +86-22-2664-6570

Gao Peizhi (高佩治), capo squadriglia del carcere di Binhai a Tianjin: +86-22-6207-1151

Dong Ping (董平), capo del distaccamento della stazione di polizia del distretto di Beichen: +86-13502028888

Articoli correlati:

Tianjin: Uomo in pessime condizioni di salute dopo uno sciopero della fame di oltre otto mesi

I Wish Falun Gong Practitioners the Best as Darkness Ends

Nearly Tortured to Death in Prison Twice, Falun Gong Practitioner Sues Former Chinese Dictator

Practitioner Hunger Strikes for 500 Days to Protest His Incarceration - 8,000 Sign Petition for His Release

Mr. Hua Lianyou's 500 Days on Hunger Strike; Wife Denied Visitation Rights

Mr. Hua Lianyou in Critical Condition and Family Visitation Forbidden (Photo)

Tianjin: Migliaia di firme per salvare il signor Hua Lianyou

Mr. Hua Lianyong and Wife Ms. Tian Zongli Arrested Again

Mr. Hua Lianyou's Hunger Strike to Protest Illegal Detention Has Lasted over 30 Days

Mr. Hua Lianyou from Tianjin on Hunger Strike to Protest Another Arrest and Prison Term

Falun Gong Practitioner Mr. Hua Lianyou on Hunger Strike for Twelve Months


(*) GLOSSARIO

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.