Tianjin: Migliaia di firme per salvare il signor Hua Lianyou

(Minghui.org) Il signor Hua Lianyou, praticante del Falun Gong, ha tenuto uno sciopero della fame per più di un anno, per protestare contro la sua condanna a sette anni di carcere. Come un mese fa 807 persone hanno firmato delle petizioni per chiedere il suo immediato rilascio, nel mese precedente, anche altre 2008 persone avevano firmato la petizione, ma il PCC ha ignorato le loro richieste di giustizia. Ora ci sono 2.815 firme e il numero è in crescita.

Altre 2008 firme supportano l’ immediato rilascio del praticante Hua Lianyou

Durante la campagna per la petizione, molte persone hanno manifestato la loro ammirazione per i praticanti del Falun Gong e la loro avversione verso il PCC. Un 27 enne ha detto: "Questo paese è malato, praticare il Falun Gong è buono; perché si arrestano queste persone? Io firmo le petizioni per aiutare i praticanti del Falun Gong, si tratta di una buona azione per salvarli. Non m’importa molto delle altre questioni, ma aiuterò a soccorrere i praticanti del Falun Gong". Un altro giovane ha detto:" non firmerò nulla, tranne le petizioni che aiutano il Falun Gong".

Un uomo anziano in pensione, ha detto: "Sono stato utilizzato dal PCC per fare praticare il lavaggio del cervello, io e un mio amico siamo stati utilizzati per distruggere i materiali di chiarimento della verità (*); quei materiali dicevano che il male avrebbe ricevuto la punizione, ma io non ci credevo. L'anno scorso il mio amico è morto per un attacco di cuore e recentemente anche a me è stato diagnosticato un cancro, la mia famiglia e gli amici mi hanno detto che il mio cuore era in 'cattivo' stato; adesso credo nel castigo. Credo che la Falun Dafa è speciale, sono disposto a firmare questa petizione, vorrei anche scrivere una dichiarazione per chiedere scusa per i danni che ho causato alla Falun Dafa".

Un vecchio di 60 anni ha detto: "Voglio firmare, i praticanti del Falun Gong sono brave persone, coloro che sono stati arrestati sono persone buone".

Un ragazzo di dieci anni ha anche detto: "Voglio firmare, dammi un foglio della petizione, lo farò firmare a tutti i miei compagni di classe. Chiunque lo firmerà sarà ricompensato".

Il signor Hua Lianyou ha iniziato a praticare il Falun Gong nel marzo 1997, il suo reddito familiare proveniva dal suo negozio di abbigliamento; un giorno si è rotto un disco lombare ed è stato costretto a letto per due mesi, a causa di questo la sua famiglia era in difficoltà finanziarie. Poi un parente è venuto a fargli visita e gli ha dato il libro Zhuan Falun (*). Dopo aver letto meno di un terzo del libro, improvvisamente si è alzato, ha preso un secchio di acqua sporca e lo ha svuotato; la sua famiglia rimasta scioccata e sua moglie, Tian Zongli, si è unita a lui per iniziare a praticare il Falun Gong. Nel giro di due giorni, lui ha smesso di fumare, nonostante sia stato un accanito fumatore, si è sbarazzato di tutte le sue cattive abitudini ed è diventato un coltivatore.

Arrestato due volte e condannato alla detenzione a lungo termine, ora è in condizioni critiche

Il 22 febbraio 2001, il signor Hua e sua moglie sono stati arrestati dalla questura di Tonglou nel distretto di Hexi a Tianjin. Senza avvisare la famiglia, il Tribunale ha condannato il signor Hua a cinque anni di carcere e la signora Tian, sua moglie, a quattro anni; lui è stato portato al carcere maschile di Tianjin e la signora Tian al carcere femminile di Tianjin. Quando la madre della signora Tian ha chiesto al giudice il perché della persecuzione, il personale ha risposto: "Non abbiamo altra scelta".

A quel tempo la figlia della coppia aveva solo 11 anni, di solito era una studente modello della sua classe, ma i suoi voti sono crollati dopo che i suoi genitori sono stati incarcerati. L'insegnante, tratto in inganno dalle menzogne diffuse dal PCC, ha anche detto ai suoi compagni di classe di evitarla, sostenendo che aveva problemi mentali e l’ha bandita dalle classi.

Hua Lianyou è stato torturato in carcere, la sua testa è stata sbattuta contro un muro fino a farlo sanguinare. Quando è tornato a casa nel 2006, era malato di mente, urlava e beveva acqua sporca; probabilmente a causa delle droghe che lo hanno forzato ad assumere in carcere, gli ci sono voluti sei mesi per riprendersi.

La mattina del 24 aprile 2012, è stato arrestato mentre si recava a lavoro, alle 10:00 del mattino, il suo supervisore ha chiamato la sua famiglia, dicendo loro che il signor Hua era scomparso, dato che il supervisore non poteva raggiungerlo al cellulare, il suo cellulare era stato spento poco dopo l’arresto. Verso le 16:00, la polizia ha fatto irruzione nella casa del signor Hua, hanno derubato la famiglia e arrestato la signora Tian Zongli.

La famiglia ha assunto un avvocato nella provincia di Hebei per difendere l’innocenza del signor Hua. Il sistema giuridico ha avuto paura dell’ avvocato, così hanno confiscato i materiali dell'avvocato sul caso, tre giorni prima del processo; hanno anche minacciato lo studio legale per spingerli a licenziare l'avvocato, che a causa di ciò non è stato in grado di presenziare al processo.

Il 21 settembre 2012, prima del processo, gli agenti con l'Ufficio 610 (*), il tribunale, la stazione di polizia e comitati di quartiere nel distretto Beichen hanno cercato di ingannare la figlia del signor Hua. Le hanno mentito, dicendo che avrebbero nominato un avvocato per lui e le hanno chiesto se anche lei è praticante del Falun Gong.

La mattina del 21 settembre, due avvocati di Pechino, appena assunti dalla famiglia del signor Hua, si sono presentati in tribunale, solo agli avvocati e alla figlia della signora Hua è stato dato il permesso di entrare in aula, al resto della famiglia è stato detto che sarebbero stati in grado di ottenerlo in seguito. Alle 10:30 del mattino erano ancora fuori e dopo ripetute richieste, il personale del palazzo di giustizia ha ammesso che i giudici se ne erano andati passando dal garage e che il processo si è svolto nell'ospedale della prigione. Il signor Hua, durante il periodo di detenzione è diventato infermo e costretto a letto, è stato condannato a sette anni di carcere. Il 9 ottobre, è stato trasferito al carcere di Binhai, originariamente conosciuto come la prigione Gangbei.

Sciopero della fame per un anno e tre mesi, picchiato e sottoposto ad alimentazione forzata

Il signor Hua ha iniziato uno sciopero della fame il 30 maggio 2012, per protestare contro la detenzione, ed è diventato molto debole. Quando è stato detenuto nel carcere del Xinsheng Hospital a Kangning, è stato picchiato dai prigionieri che sono stati assegnati a sorvegliarlo. Dopo che è stato trasferito al carcere di Gangbei, i prigionieri di sorveglianza lo hanno tenuto sollevato per le braccia e le gambe, per impedirgli di fare gli esercizi del Falun Gong. I prigionieri hanno anche affilato il tubo che veniva utilizzato per l’alimentazione forzata di Hua Lianyou, così si sarebbe danneggiato lo stomaco e gli avrebbe procurato più dolore.

Ricostruzione della tortura: alimentazione forzata

A dicembre del 2012, era già così debole che non poteva camminare da solo e le guardie lo hanno costretto ad assumere un infuso. Il 7 dicembre, le sue condizioni erano critiche, le autorità del carcere non volevano prendersi la responsabilità, così lo hanno trasferito all’ Ankang Hospital (originariamente conosciuto come Xinsheng Hospital).

Il 10 gennaio 2013, la sua famiglia è andata in ospedale a trovarlo, era estremamente debole e sembrava molto vecchio, con un filo di voce disse loro che aveva fatto lo sciopero della fame per protestare contro la persecuzione. I suoi parenti si sono molto preoccupati per lui, così hanno chiesto agli addetti del carcere di liberarlo. Il personale ha risposto che avrebbero rilasciato persone solo temporaneamente per cure mediche quando riscontravano certi "requisiti". Quando sono stati chiesti i dettagli su questi "requisiti", il personale ha rifiutato di rispondere.

Le informazioni pubblicate sulla persecuzione in questa prigione hanno generato l'attenzione internazionale. La recente pressione attuata da parte della famiglia del signor Hua ha avuto anche un certo effetto, difatti le autorità carcerarie hanno affermato che "il rifiuto di mangiare era la sua scelta personale", in modo da non ritenersi responsabili e si sono rifiutati di rilasciarlo. Dal 9 giugno, senza motivazioni, hanno impedito alla famiglia di fargli visita.

Nonostante le sue precarie condizioni, è stato di nuovo picchiato e ha subito abusi da altri prigionieri sotto gli ordini delle guardie; un evento comune in prigione Gangbei. Alla moglie del signor Hua non è stato concesso di fargli visita; preoccupati per la sua sicurezza, la famiglia si è appellata al reparto di gestione carcerario, chiedendo che i diritti legali del signor Hua fossero rispettati, tra cui le visite dei familiari e di rilasciarlo in modo che potesse riprendersi a casa.

Quasi 3000 persone hanno firmato la petizione per aiutare il signor Hua

La prigione Binhai (originariamente conosciuta come prigione Gangbei), è nota per torturare i praticanti. I praticanti Zhu Wenhua e Li Xiwang sono morti per le torture nel carcere. Il praticante Wu Dianzhong ha subito una frattura durante la tortura, ma le autorità carcerarie hanno coperto i fatti fino a quando ha finito il suo mandato. Le guardie hanno torturato Ren Dongsheng fino a farlo diventare malato di mente, senza fornire alcuna spiegazione alla sua famiglia. Le autorità della prigione non hanno nemmeno indagato sulle guardie, tra le quali Zhang Shilin, Song Xuesen, e Li Guoyu, che hano torturato i praticanti.

Recentemente, il fratello maggiore di Li Xiwang ( morto per le torture subite), ha scritto un articolo:"Mi sono svegliato, ma il mio fratello più giovane è morto". La sua personale esperienza di tortura ha spiegato la improvvisa morte di suo fratello, la loro famiglia ha citato in giudizio il carcere per l'utilizzo su di lui, dell’ ancoraggio a terra (*), ma le autorità della prigione ha rifiutato di ammetterlo.

Anche il praticante Zhou Xiangyang ha scritto il suo racconto: "Torturato con ancoraggio a terra". Il praticante Wu Dianzhong, che è diventato disabile a causa di questa tortura, ha scritto: "Continuerò a testimoniare sulle torture attuate all’interno del carcere Gangbei". Questo articolo è stato presentato al sistema legale Tianjin, quando l’avvocato Zhang Shilin, ha citato del carcere Gangbei; ha sostenuto che le fratture conseguenti alla compressione toracica, sono il risultato della tortura con l’ ancoraggio al terreno. (Nota: le braccia e le gambe della vittima sono fissati al terreno, impedendo qualsiasi movimento.)

Nonostante la chiara evidenza che la tortura utilizzata in carcere Gangbei sia stata resa pubblica, il sistema giuridico ancora la ignora. La famiglia del signor Hua non può smettere di preoccuparsi per la sua incolumità.

Fortunatamente, molti cinesi hanno imparato a conoscere la verità sul Falun Gong negli ultimi dieci anni, a causa di persistenti sforzi dei praticanti, sempre più persone hanno firmato petizioni per sostenere il Falun Gong. Vedendo che la vita del signor Hua era in pericolo, la sua famiglia e i parenti hanno lanciato una petizione per lui.

Entro il primo mese, 807 persone a Tianjin e zone circostanti hanno firmato la petizione, a un piccolo imprenditore è stato chiesto dopo che ha firmato la petizione: "confermerai alla polizia che questa è la tua firma, se te lo chiedono?" Lei rispose: "Direi di sì ovunque io vada!" Molte persone hanno espresso la loro avversione per il PCC al momento della firma per la petizione. Una volta gli amici del signor Hua hanno chiesto a due persone che erano appena scese da una macchina di firmare la petizione (dopo aver saputo quello che era successo), hanno detto: "Il Partito Comunista è così malvagio, firmiamo!"

Nell'ultimo mese, più di 2.008 persone hanno firmato la petizione, il numero continua a crescere.

Un uomo 43 enne ha detto: "Vorrei firmare qualsiasi petizione che sostiene il Falun Gong, lo so che sono tutte brave persone. "Quando i praticanti gli hanno chiesto:" Non hai paura?" ha risposto:" Niente affatto, so che sono tutte brave persone, io non ho paura del PCC", ha anche sottolineato con rabbia:" Ora i funzionari del PCC sono così corrotti che tutte le case presenti sul mercato appartengono a loro".

Dopo aver ascoltato la spiegazione della petizione, un uomo di 60 anni ha detto: "io la firmerò, penso che il PCC è molto sbagliato, “è il male”. So tutto dei crimini che il PCC ha commesso, prego ogni giorno che il cielo lo elimini!"

Alcune persone hanno scritto sulla petizione: "immediatamente e senza condizioni rilasciate Hua Lianyou! Smettete di perseguitare le brave persone, è contro la legge dell'universo! Liberatelo incondizionatamente, adesso! Altrimenti sarete puniti!"

Articoli correlati:

Mr. Hua Lianyong and Wife Ms. Tian Zongli Arrested Again (Il signor Hua Lianyong e sua moglie Tian Zongli nuovamente arrestati)
Mr. Hua Lianyou's Hunger Strike to Protest Illegal Detention Has Lasted over 30 Days (Il signor Hua Lianyou in sciopero della fame da 30 giorni per protestare la sua detenzione illegale)
Mr. Hua Lianyou from Tianjin on Hunger Strike to Protest Another Arrest and Prison Term (Il signor Hua della città di Tianjin in sciopero della fame per protestare per il siuo arresto ed i termini di detenzione)
Falun Gong Practitioner Mr. Hua Lianyou on Hunger Strike for Twelve Months (Il praticante signor Hua Lianyou in sciopero della fame da dodici mesi)

(*) GLOSSARIO

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.