Missione di salvataggio per i bambini cinesi

Organizzazioni Internazionali si muovono per salvare i figli dei praticanti del Falun Gong perseguitati in Cina
 

Rongrong(destra), di 5 anni, vive con il nonno da quando il padre (sinistra) fu ucciso mentre era in custodia dalla polizia e la madre (sinistra)mandata in un centro di detenzione perché praticanti il Falun Gong
BOSTON (FDI) Alla morte di 1089 praticanti del Falun Gong si deve aggiungere l’indefinito numero di bambini che stanno soffrendo in Cina. Un’ Organizzazione Internazionale sta lavorando per dare a questi bambini una famiglia fuori dalla Cina

Rongrong, di 5 anni, è il tipo di bambino per il quale si sta lavorando. Il padre della bambina fu torturato a morte perché praticante del Falun Gong. Per evitare lo stesso destino del marito, la madre di Rongrong andò in esilio ma fu successivamente arrestata. La nonna morì presto per il dolore, lasciando solo il nonno ad occuparsi di lei.

Un altro caso è quello di Yang Kai, 12 anni, e Yang Hang, 11 anni. La polizia portò via la madre perché praticante del Falun Gong e la fece morire nel giro di sei mesi. Con il padre Zhanjiu che sta scontando una pena di sette anni e la madre rapita sei volte e torturata perché a favore del Falun Gong, i due ragazzi sono stati lasciati alle cure del nonno.

Per aiutare bambini come questi, la Missione Globale per salvare i praticanti del Falun Gong (website) sta raccogliendo e organizzando i casi in cui i bambini cinesi sono diventati orfani o hanno perso i loro genitori a causa della persecuzione di Jiang Zemin contro il Falun Gong in Cina. L’organizzazione ha stilato un rapporto iniziale (report) e sta lavorando con altre Organizzazioni Non Governative per aprire canali che permetteranno a questi bambini di essere ricevuti in paesi sicuri.

Non solo questi bambini hanno perso le loro famiglie e le attenzioni di cui hanno bisogno per l’età che hanno, ha detto il direttore della Missione Globale, Dr. Elizabeth Wang, ma hanno pure perso la loro dignità personale. Sono stati discriminati e terribilmente diffamati nella società, a scuola e pure negli asili. Sono etichettati come bambini cattivi o figli di persone cattive.

L’Organizzazione Internazionale, con sedi in 16 Paesi, ha pure documentato casi in cui i bambini hanno dovuto assistere agli abusi e ai maltrattamenti inflitti ai loro genitori.

Per esempio, nel luglio 2000, mentre Wang Shujie, a 2 anni, veniva imboccata dalla madre, gli ufficiali della polizia entrarono di forza nella loro casa e portarono via tutti gli adulti. Dopo pochi mesi la bambina fu costretta a guardare mentre la polizia colpiva violentemente al viso il padre con un libro durante un interrogatorio. Dopo aver preso coscienza iniziò a sudare ed ebbe la febbre. Si agitava sbattendo la testa contro il muro da un lato all’altro finché non rimaneva senza forze. Smise di crescere e di mangiare, divento’pelle e ossa e mori’ nel luglio del 2002.

Ci sono anche bambini che sono stati picchiati, mandate ai campi di lavori ed espulsi, dice il Dr. Wang; questi bambini hanno perso tutto. Non hanno soldi per mantenersi a scuola o per sopravvivere ogni giorno.

Affetto e case confortevoli sono precisamente quello che l’organizzazione sta cercando di assicurare a questi bambini che hanno già perso troppo.

# # #

NOTIZIA – 31 ottobre 2004
Falun Dafa Information Center, www.faluninfo.net http://www.faluninfo.net/displayAnArticle.asp?ID=9011

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.