Liaoning: Funzionari di polizia picchiano a morte il signor Sun Zhonglin

Il 7 novembre 2004, il signor Sun Zhonglin, marito di una praticante, la signora Wu Yuqin, andò alla centrale di polizia di Qianhan a cercare sua moglie che era stata arrestata. La polizia della divisione di Qianshan lo picchiò a morte. I loro due figli vennero condannati al lavoro forzato per aver fatto appello in favore dei genitori.

All’1:00 circa del 3 novembre 2004, Zhang Chengguo, capo della sezione politica e sicurezza della divisione di polizia del distretto di Qianshan, città di Anshan, provincia del Liaoning, guidò un gruppo di agenti con cinque auto della polizia a casa di due praticanti, la signora Jin Ying e la signora Wu Yuqin, nell’area residenziale di Yanqianshan Iron Mine, Angang Steel Company. Il funzionario Zhang Chengguo è il responsabile delle torture e dell’uccisione del praticante Feng Decheng. I poliziotti perquisirono le abitazioni delle praticanti, requisirono beni di loro proprietà, le arrestarono e le portarono poi alla divisione di polizia di Qianshan. Il 5 e il 6 novembre 2004 la polizia andò ancora alla Yanqianshan Iron Mine e arrestò altri tre praticanti.

Il 7 novembre 2004, il signor Sun Zhonglin, il marito della signora Wu Yuqin andò alla divisione di polizia di Qianshan per portare una giacca pesante a sua moglie che era stata arrestata, ma la polizia si rifiutò di dire all’uomo dove fosse detenuta sua moglie. Il signor Sun andò inutilmente a cercare sua moglie nel primo e nel secondo centro di detenzione di Anshan. Quando il signor Sun ritornò alla divisione di polizia di Qianshan iniziò una discussione con i poliziotti. Incitati dal funzionario Zhang Chengguo, molti poliziotti iniziarono a picchiare il signor Sun, e alla fine lo uccisero. Lasciarono un grosso foro nella testa del signor Sun e numerose ustioni elettriche su tutto il suo corpo.

Per evitare la loro responsabilità, i funzionari chiamarono un’ambulanza che portò il corpo del signor Sun in ospedale. Quando scoprirono che il signor Sun era già morto da lungo tempo, i dottori non fecero alcun tentativo per rianimarlo e rifiutarono la richiesta dei funzionari di polizia di dichiarare il suicidio come causa del decesso.

Dopo aver ucciso il signor Sun, i funzionari della divisione di polizia di Qianshan andarono nell’abitazione della signora Wu Yuqin per tre giorni consecutivi; la minacciarono nel tentativo di forzarla a dichiarare che la divisione di polizia di Qianshan non aveva nessuna responsabilità della morte del marito. I funzionari dissero anche alla famiglia che la polizia della divisione di Qianshan avrebbe pagato 80,000 yuan (*) se avessero rinunciato al loro diritto a chiamarli in giudizio. I funzionari inoltre minacciarono la signora Wu dicendole: “Abbiamo ancora degli affari in sospeso.” Misero la signora Wu e la sua famiglia sotto sorveglianza e la minacciarono parecchie volte: “Se vai a fare appello, ti manderemo in galera.”

Nel dolore e risentimento, la famiglia fece ricorso alla giustizia in favore del signor Wu, ma l’omicidio non venne portato in tribunale – invece vennero loro stessi imprigionati. I poliziotti fabbricarono false accuse per arrestare il signor Sun Yonghai e il signor Sun Yongjiang ( il figlio più grande ed il secondogenito), condannandoli ad un anno e nove mesi di lavoro forzato.

Quelli che seguono sono una serie di avvenimenti successi dopo l’omicidio:

1. I funzionari della divisione di polizia di Qianshan distrussero il luogo del crimine e le prove, e spostarono il corpo del signor Wu nel tentativo di creare una falsa scena per sottrarsi alle responsabilità.
2. I funzionari della divisione di polizia di Qianshen andarono nella “camera ardente” e manomisero il corpo per occultare la verità.
3. Il procuratore del distretto di Qianshan, città di Anshan, negò ogni responsabilità in materia, rifiutandosi di avviare le indagini per l’omicidio.
4. Un mese e mezzo più tardi, dopo innumerevoli appelli da parte della famiglia della vittima, il procuratore del distretto di Qianshan impugnò il caso, ma non venne preso seriamente. Piuttosto tentarono di proteggere la divisione di polizia di Qianshan e collusero con un medico per occultare i fatti.
5. I funzionari colludono, proteggono i criminali e incitano all’omicidio. I dirigenti coinvolti sono: ZengXianming, segretario generale del comitato politico e legale del distretto di Qianshan; Chen Sanjiang, ex direttore della divisione di polizia di Qianshan; Xu Xiujuan, Shen Zhiqi e Li Mingjie procuratori generali del distretto di Qianshan; altri funzionari della procura ed istituzioni governative.
6. Il comitato del Partito Comunista Cinese (PCC) e il governo del distretto di Anshan preoccupati per un ulteriore giro di autopsie, usarono il loro potere per far cremare il corpo del signor Sun, distruggendo le ultime prove rimaste.
7. Il comitato politico e legale e la divisione di polizia di Qianshan minacciarono e sorvegliarono i familiari del signor Sun.
8. Il dipartimento di polizia della città di Anshan fabbricò accuse contro il signor Sun Yonghai ed il signor Sun Yongjiang, li arrestò, condannandoli ai lavori forzati per un anno e nove mesi, vietando loro ogni possibile appello.

Ogni livello del comitato del PCC e del governo del distretto di Qianshan, Anshan, conoscono la verità di questo caso, ma ignorano la legge e non tengono conto delle vite dei cittadini. Si proteggono reciprocamente e occultano i loro crimini; mentre gli omicidi si compiono gratuitamente al di sopra della legge. I figli del signor Sun stanno soffrendo per le torture, la signora Wang con grande tormento deve badare ai suoi nipoti rimasti soli.

Facciamo appello a tutte le persone di animo gentile ed alle organizzazioni pronte a sostenere la giustizia ad aiutarci a fermare questi vili crimini che succedono in Cina oggi.

Informazioni dei contatti:

Divisione distretto di Polizia di Qianshan, Ufficio Reception del Dipartimento di Polizia della città di Anshan: 86-412-2312257, 86-412-6962066
Sezione Politica: 86-412-2312431
Sezione Amministrativa: 86-412-2313423
Commissione Ispezione Disciplinare: 86-412-2312960
Gruppo Polizia Criminale: 86-412-2311681
Ufficio generale Procuratore, Procura Distretto di Qianshan: 86-412-2312408, 86-412-2318183, 86-412-2313345
Ufficio generale del Vice Procuratore: 86-412-2313395, 86-412-2312212

Versione Cinese: http://www.minghui.org/mh/articles/2007/4/28/153699.html

Here is the article in English language:
http://en.clearharmony.net/articles/a39446-article.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.