Il suicidio di un medico dei trapianti è un altro elemento di prova che punta al crimine dei prelievi di organi su persone ancora vive

Secondo l’articolo del giornale Cina Express, il 24 maggio 2007, dopo mezzogiorno il Dottor Li Baochun sofferente di depressione, è saltato dal dodicesimo piano dell'Ospedale N°2 dell'università medica militare di Shanghai. Stando al servizio, prima del suicidio, il Dottor Li aveva visitato il piano dove arrivavano i reni per il trapianto.

Il servizio diceva che Li Baochun, 44 anni, oltre ad essere celebre come chirurgo dei reni, era membro dell'associazione cinese del trapianto di reni, presidente del Servizio renale dell'ospedale, e Professore e Consulente Medico. L'articolo menzionava specialmente le numerose ricompense che il Dottor Li Baochun aveva ricevuto.

Depressione - Comune a chi preleva organi ed ai medici specialisti in trapianti

Ci sono delle similitudini sorprendenti tra la vita dello specialista dei trapianti di reni, Li Boachung e quella che" Annie" (pseudonimo), testimone, ha rivelato a proposito del prelievo di organi ai praticanti vivi del Falun Gong nel Campo di concentramento di Sujiatun. La testimonianza di Annie ha per la prima volta, esposto i crimini dei prelievi di organi sui praticanti vivi del Falun Gong da parte del Partito comunista cinese. (PCC)

Gli inquirenti, i canadesi signor Davide Matas e signor Davide Kilgour sono stati molto prudenti sulle dichiarazioni di Annie nel loro rapporto d’inchiesta sui prelievi di organi ai praticanti del Falun Gong. Nell’ultimo aggiornamento del loro rapporto, Matas e Kilgour dichiarano": Nella prima versione del nostro rapporto pubblicato il 7 luglio 2006, avevamo evitato la controversia sollevata a proposito della credibilità della sua testimonianza. Noi abbiamo lo stesso intervistato Annie per il nostro primo rapporto. Tuttavia, i dettagli che ci ha fornito ponevano dei problemi perché riferiva un gran numero di notizie che era impossibile verificare in modo indipendente. Eravamo reticenti a basare le nostre scoperte su una sola fonte di notizie. Dunque, alla fine, non ci siamo riferiti a ciò che Annie aveva detto, anche se comunque tutto corrispondeva ed era in accordo con altre prove; ma piuttosto a come unica fonte d’informazione. I due inquirenti hanno dichiarato nel secondo rapporto": accettiamo ciò che Annie afferma, ciò che suo marito ha raccontato non è solo stato detto, ma è credibile. (PRELIEVI OMICIDI. Rapporto rivisto da Davide Matas e Davide Kilgour, il 31 gennaio 2007, sulle Affermazioni di Prelievo di organi a praticanti del Falun Gong in Cina )

I dettagli della vita del Dottor Li Baochun e la sua morte corrispondono in due punti alle dichiarazioni di Annie. Questa corrispondenza aiuta a provare la validità del racconto di Annie. Il marito di Annie era un chirurgo all'ospedale di medicina cinese, l'ospedale di medicina cinese ed occidentale per la cura della Trombosi, in breve Ospedale per le Trombosi di Sujiatun a Shenyang nella provincia del Liaoning. Ha partecipato personalmente al prelievo di cornee da praticanti del Falun Gong per due anni, ed ha prelevato parecchie cornee al giorno.

Annie ha notato che il suo ex-marito ha manifestato un comportamento turbato e confuso già dal 2003. Quando guardava la televisione stringeva un cuscino e non si accorgeva se spegneva la TV. Aveva frequenti incubi e ansimava se vedeva un profilo umano sul lenzuolo del letto. Dopo aver smesso di partecipare ai crimini di prelievo di organi, il suo stato mentale era anormale, a causa della coscienza colpevole. Annie ha spiegato che era nervoso ed incapace di condurre una vita normale.

Annie ha detto che un collega di suo marito, anche lui specialista in trapianti, era stato colpito da depressione. La figlia del direttore dell'ospedale ha provato a suicidarsi saltando giù dall'edificio, ma è sopravvissuta. I medici che conoscevano la verità a proposito di questo incidente hanno rifiutato di dire qualunque cosa a proposito del suicidio di questa donna.

I sintomi del Dott. Li Baochun erano molto simili. Anche lui ha sofferto di grave depressione prima di suicidarsi. È stato ricoverato e non ha dormito per mesi prima della sua morte. Nemmeno i sonniferi potevano aiutarlo.

Dei chirurghi di trapianto di organi inviati in prima linea nella SARS

Secondo il rapporto, il 5 maggio 2003, al picco dell'epidemia SARS, il Dott Li Baochun, con sessantadue infermieri, sono stati mandati" all'ospedale Xiaotangshan a Pechino, dove erano concentrati i pazienti della SARS. C'è stata una grande cerimonia dell’esercito, sulla piazza di fronte al Secondo Ospedale medico per queste" coraggiose persone," il Dott. Li Baochun era vice caposquadra della squadra dell'università. Il Dott. Li Baochun era responsabile del gruppo dell'ospedale Changhai, dipendente dell'università, e capo della sezione di 18 pazienti all'ospedale Xiaotangshan.

Annie ha anche detto che il suo ex-marito era stato mandato a Pechino nel maggio 2003 per curare le vittime della SARS. Ha ricordato che numerosi medici dei trapianti erano riuniti a Pechino. Impiegare dei chirurgi dei trapianti per trattare le vittime della SARS al posto dei medici specialisti in malattie respiratorie è piuttosto insolito. Annie e la sua famiglia hanno capito che il governo provava a fare tacere questi medici, nell'esporli al virus mortale della SARS.

Non solo quei medici sono stati mandati in prima linea per l'epidemia SARS, ma sono stati posti sotto sorveglianza ed alcuni sono stati assassinati. Quando la coscienza dell'ex-marito di Annie si è svegliata e ha deciso di non partecipare più agli omicidi, è stato immediatamente sorvegliato e minacciato. Annie ha ancora una cicatrice del giorno che ha protetto suo marito dal tentativo (fallito) di assassinarlo. Ha detto che numerosi dottori che hanno partecipato al prelievo di organi nell'ospedale delle Trombosi erano scomparsi o avevano cambiato nomi e che anche i loro schedari personali (1) erano spariti. La situazione di questi medici resta ignota.

Le Olimpiadi si avvicinano, ed il Partito comunista cinese continua a negare i crimini di prelievo di organi. Il suicidio del chirurgo di trapianti Dott. Li Baochun ha portato naturalmente le persone ad esaminare e valutare la sua morte. La morte tragica del Dott. Li è un altro elemento di prova schiacciante che aiuta a rivelare il crimine di prelievo di organi sui praticanti del Falun Gong.

Nota: (1) I cinesi hanno una “cartella personale” al liceo archiviata ad uso del Personale

Here is the article in English language:
http://en.clearharmony.net/articles/a39768-article.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.