Liaoning: Due praticanti perseguitati a morte a causa della persecuzione nella città di Jinzhou

1.La signora Zhang Guifen viveva nel distretto di Guta, città di Jinzhou, provincia di Liaoning. Ha iniziato a coltivare la Falun Dafa nel 1996, e ha mantenuto la sua fede fermamente anche dopo l’inizio della persecuzione nel luglio 1999. Nel settembre 1999, è stata arrestata dagli agenti Bai Fengqi e Leng Xiaoyang della stazione Raoyang, ed è stata detenuta per 15 giorni. Attorno al 20 ottobre 1999, è stata detenuta di nuovo perché è andata a Pechino ad appellarsi per la giustizia della Falun Dafa. È stata detenuta nel centro di detenzione della città di Jinzhou per 30 giorni, è poi è stata costretta a sottoporsi al lavaggio di cervello del distretto Guta.

La signora Zhang è stata torturata per un mese nel centro di lavaggio di cervello è le sono stati estorti più di 1000 yuan (*). Fu costantemente minacciata negli anni successivi, il che l’ha danneggiata mentalmente e fisicamente. La signora Zhang, aveva soltanto 52 anni, è morta il 14 settembre 2003.

LA SIGNORA ZHANG GUIFEN

2. La signora Zhang Fengyun, 65 anni, viveva nella città di Jinzhou, provincia di Liaoning. Ha iniziato a coltivare la Falun Dafa nell’ottobre 1996. La signora Zhang aveva l’artrite, problemi cardiaci, gonfiore al fegato, e altri problemi fisici. A causa delle sue difficoltà finanziarie, non poteva permettersi di pagare il dottore, e soffriva di dolori atroci. Da quanto ha iniziato a coltivare la Falun Dafa, tutti i suoi problemi di salute sono scomparsi.

Dopo il 20 luglio 1999, quando la persecuzione è iniziata, la signora Zhang è andata a Pechino ad appellarsi ed a parlare della Falun Dafa. È stata arrestata, mentre dispiegava uno striscione in Piazza Tiananmen. È stata detenuta nella settima filiale del dipartimento di polizia di Pechino per 4 mesi. La portarono nella città di Jinzhou dagli agenti di polizia della stazione di Bao’an, la signora Zhang trascorse altri 15 giorni nel centro di detenzione della città di Jinzhou.

La signora Zhang rimase profondamente colpita quando suo figlio, anche lui praticante, fu condannato e detenuto nel campo di lavoro della città di Jinzhou. Gli agenti della polizia della stazione di Bao’an hanno continuato ad attaccarla e minacciarla anche a casa sua. La signora Zhang non ha potuto reggere le tattiche di terrore e sentiva terribilmente la mancanza del figlio. È morta il 28 gennaio 2006.

SIGNORA ZHANG FENGYUN

(*) GLOSSARIO

Versione cinese: http://www.minghui.org/mh/articles/2007/6/2/156017.html

Here is the article in English language:
http://en.clearharmony.net/articles/a39881-article.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.