EFGIC: La persecuzione di gruppo genera azioni legali molto diffuse da Norimberga

Avvocati che si occupano dei diritti umani dicono che il tribunale internazionale è la prozzima tappa; due giudizi favorevoli sono passati questa settimana negli USA
 

Jane Dai, con la figlia Fadu, è l’accusatore in molte azioni legali che accusano I leader cinesi di crimini contro l’umanità. Il marito di Jane è stato torturato a morte dalla polizia cinese perchè praticava il Falun Gong.

LONDON [EFGIC]– Azioni legali contro i perseguitatori del Falun Gong sono diventati il più ampio sforzo collettivo dai tempi del Tribunale internazionale di Norimberga.

Gli sforzi per portare legalmente in causa i membri del partito comunista cinese (CCP) per il loro ruolo nella persecuzione del Falun Gong stanno aumentando. L’ultimo mese ha visto casi iniziati in Canada, Irlanda, Korea, e Olanda. Gli sforzi legali in Cina stanno pure aumentando.

Il primo caso è stato sottoscritto nel giugno del 2001, azione ce ha avuto un esito favorevole per il Falun Gong. Era stato fatto contro il capo della polizia cinese Zhao Zhifei per genocidio, torture e crimini contro l’umanità.

Questa settimana, un giudizio favorevole per il Falun Gong è arrivato dagli USA per i casi contro l’ex sindaco di Beijing e capo del comitato per i giochi olimpici in Cina Liu Qi, e l’ex vice governatore della privincia di Liaoning Xia Deren.

In tutto, 66 azioni legali sono state fatte in 28 paesi e territori.

Per l’ex segretario del CCP Jiang Zemin è stato nominato un difensore in 13 casi, insieme a Luo Gan, Li Lanqing, e Bo Xilai nominati in molte azioni legali per il loro ruolo chiave nella brutale campagna.

Jiang ha lanciato la campagna contro il Falun Gong nel 1999 quando era alla testa del CCP, del governo cinese e delle armi. Li è stato a capo dell’Ufficio 610, l’unità di polizia create apposta per portare avanti la campagna di Jiang contro il Falun Gong. E Bo è l’ex presidente della provincial di Liaoning, che è rimasta la più nota per le torture e le uccisioni dei praticanti del Falun Gong.

Molti dei nuovi casi sono rivolti ai fondatori della propaganda anti- Falun Gong del CCP, come l’azione legale fatta contro il vice consigliere cinese a Toronto Pan Xinchun. Pan è stato chiamato presso una corte canadese per aver diffamato il portavoce del Falun Gong di Toronto, Joel Chipkar. Dopo che il pagamento non è stato effettuato, la corte superiore ha emesso una richiesta di rimborso contro Pan che, è stato riportato, è subito volato in Cina.

Un’altro caso fatto per la propaganda è stato quello in Tanzania contro l’ex ministro dell’educazione cinese Chen Zhili,che è partita subito dopo la notizia delle accuse contro di lei. Chen ha usato il sistema educativo cinese per indottrinare insegnanti e studenti contro il Falun Gong – spesso incitando alla violenza.

“Il nostro passo successivo è iniziare un’azione legale di livello internzionale”, ha detto l’avvocato per i diritti umani Terri Marshche che è in testa a molte azioni legali negli USA. “Potrebbe essere attraverso tribunali criminali internazionali temporanei, come quello in Ruanda e nell’ex Yugoslavia, o attraverso una corte speciale, come quella di Sierra Leone.”

Casi Recenti

Il 2 dicembre, sono state inoltrate delle accuse in Olanda da parte di individui contro Jiang, Li e Bo per genocidio, come stabilito nel 1947 dalla convenzione dell’ONU sul Genocidio.

Il 18 novembre 2004, due coreani hanno iniziato un’azione legale con l’accusa per l’ex ministro dell’educazione cinese Chen Zhili di partecipazione al genocidio.

Anche a metà novembre, cinque praticanti del Falun Gong in Irlanda hanno fatto un’azione legale contro l’ex vice premier cinese Huang Ju, che si stava recando in visita a Dublino. Le accuse sono di responsabilità nell’aver premeditatamente torturato i praticanti del Faln Gong violando la legge internazionale.

Tra il 12 e il 15 novembre, più di cento praticanti del Falun Gong in Canada hanno iniziato un’azione legale contro Jiang, Li, Luo, Liu Jing, Zhou Yongkang e altri ufficiali cinesi responsabili della campagna di persecuzione.

In Zambia il 4 Novembre, un avvocato ha avviato un’azione civile accusanto il segretario del CCP della privincia di Gansu di omicidio, torture e trattamento degradante dei praticanti del Falun Gong. Dopo non essere comparso in tribunale, un’avviso di arresto e’ stato fatto, ma prima che le autorita’ potessero avvisare Su, lui era già lasciato il paese sotto falsa identità.

Per dettagli sulle azioni legali legate al Falun Gong, visitate: http://www.flgjustice.org/

# # #

Versione inglese disponibile a: http://www.clearharmony.net/articles/200412/23641.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.