Liaoning: La famiglia del signor Yang Guiquan in cerca, senza risultato, di giustizia per la sua morte

Attorno alle 9 di mattina del 19 luglio 2009, una dozzina di auto della polizia e un bus grande pieno di poliziotti armati fuori della casa, dove si stava svolgendo il funerale, della città di Fuxin, provincia di Liaoning. C’erano circa 100 poliziotti nella zona, creando un’atmosfera tesa sia dentro che fuori.

Dopo la cremazione del corpo del signor Yang Guiquan, i suoi famigliari erano crollati e piangevano. Quando gli amici del signor Yang sono andati a casa sua per fare l’ultimo omaggio all'amico deceduto, le guardie di sicurezza hanno risposto, “Potete vedere chiunque altro, ma non Yang Guiquan.”

Il signor Yang Guiquan, 45 anni, era un praticante del Falun Gong della città di Fuxin. Mentre era imprigionato nel centro di detenzione Xindi nella città di Fuxin, è stato torturato e morto il 5 luglio 2009. Grosse ferite erano presenti nella parte posteriori del suo cranio. I segni delle scosse elettriche sono stati visti sulle sue gambe.

Dopo la morte del signor Yang, alla sua famiglia è stato impedito di contattare il mondo esterno perchè le autorità avevano paura che avrebbero fatto appello, denunciandoli e cercando di trovare la causa dietro le circostanze ambigue della sua morte.

Gli amici del signor Yang hanno provato a rivolgersi ad un avvocato per investigare i crimini commessi dalle autorità. Tuttavia, nessuno avvocato locale ha avuto il coraggio di lavorare sul caso del signor Yang. Sono stati avvertiti che “La corte del popolo di Liaoning ha appena rilasciato un documento che proibisce agli avvocati di difendere i praticanti del Falun Gong.”

Il signor Yang era nato il 2 gennaio 1964. Viveva nel Beixin Village, distrestto di Xihe della città di Fuxin ed era un impiegato del Rongxing Plastics Ltd. della città di Fuxin.

Attorno alle 6 di pomeriggio il 20 giugno 2009, il signor Yang è stato segnalato alle autorità mentre distribuiva i volantini nel centro commerciale di Fuxin per denunciare i fatti sulla persecuzione contro il Falun Gong. È stato arrestato dai poliziotti dell’ufficio di sicurezza pubblica del distretto Haizhou, guidati da Wu Zhongqi. Mentre i poliziotti stavano trascinandolo via, il signor Yang, ha continuato a gridare “Falun Gong è buono!”.
Wu Zhongqi e altri poliziotti hanno interrogato il signor Yang per molte notti senza interruzione e alla fine l’hanno detenuto nel centro di detenzione di Xindi. Una volta arrivato al Xindi, il signor Yang ha fatto lo sciopero della fame per protestare la sua detenzione illegale. Il poliziotto Wu e i suoi uomini hanno iniziato a torturare il signor Yang, l'hanno anche sottoposto ad alimentazione forzata. Il 5 luglio, il signor Yang era in pericolo.

Durante la sua detenzione, sua madre di 80 anni si era recata diverse volte nell’ufficio di sicurezza pubblica per chiedere il rilascio di suo figlio, ma la sua richiesta è stata rifiutata. Alla famiglia del signor Yang è stato impedito di vederlo. Anche quando il suo datore di lavoro ha chiesto il suo rilascio, la sezione di protezione politica lo ha rifiutato.

Il signor Yang è mancato alle 15:00 del 5 luglio, tuttavia le autorità hanno aspettano fino alle 20:00 per avvisare la famiglia.

Alcune ore prima della morte il signor Yang è stato portato all’ospedale e poi portato indietro al centro di detenzione. Poi, il signor Yang è stato mandato nell’ospedale centrale di Fukuang Group, dove i medici hanno diagnosticato che il paziente aveva ormai smesso di respirare e il suo cuore si era già fermato. Il corpo aveva delle macchie di sangue sulla schiena e dietro il cranio, e i segni delle scosse elettriche erano visibili all’interno delle sue cosce.

Più di 10 giorni dopo la morte del signor Yang, il suo corpo era ancora trattenuto dalle autorità. Quando i famigliari del signor Yang hanno richiesto l’aiuto alle altre autorità, nessuno pronunciava per loro. Il partito comunista cinese (PCC) ha continuato a fare pressione sugli avvocati locali, impedendo loro di difendere i praticanti del Falun Gong. La famiglia del signor Yang non ha nessuno a cui rivolgersi per cercare la giustizia. Nelle circostanze di questo genere, e senza nessuna possibilità di scegliere e di trovare la vera ragione della morte del signor Yang, la famiglia ha raggiunto un “accordo” con le autorità. Le autorità hanno fornito una piccola somma, come compenso, e alcune condizioni che la famiglia del signor Yang non poteva che accettare.

Il corpo del signor Yang è stato cremato il 19 luglio 2009. Il PCC sapeva che la famiglia del signor Yang ritiene che sia stata un’ingiustizia che ha subito, e la gente locale trova che tutto ciò che è successo sia ingiusto. Di conseguenza, hanno predisposto centinaia di poliziotti in borghese e la polizia militare davanti alla casa dove si svolgeva il funerale.

In base alla fonte interna, il signor Yang è stato picchiato a morte dalla polizia.

Persone coinvolte:
Wang Zhonghong: il capo del centro di detenzione di Xindi, città di Fuxin.
Wu Zhongqi: sezione di protezione politica, Haizhou Public Security Bureau, città di Fuxin: 86-13464857277 (Mobile)

Versione cinese: http://minghui.ca/mh/articles/2009/7/27/205368.html

Here is the article in English language:
http://en.clearharmony.net/articles/a50074-article.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.