Pechino:Il signor Deng Huaiying è morto in prigione, il centro di detenzione Haidian fa cremare segretamente il suo corpo

Sintesi dei principali fatti della persecuzione:

Nome: Sig. Deng Huaiying
Età: 43 anni
Indirizzo: distretto di Haidian, Pechino
Data di morte: circa 15 Maggio 2013
Data di arresto: 27 aprile 2013
Posto più recente di detenzione: Centro di Detenzione di Haidian (海淀 看守所)
Città: Pechino
Persecuzione subita: lavoro forzato, lavaggio del cervello, condanna illegale, reclusione, detenzione

Il 15 maggio 2013, i famigliari, i compagni di scuola, gli insegnanti e gli amici del signor Deng Huaiying sono rimasti scioccati e profondamente addolorati quando hanno saputo che era morto nel centro di detenzione di Haidian. Il signor Deng, che praticava il Falun Gong, era scomparso da 20 giorni.

Il 28 maggio, il loro dolore si trasformò in rabbia quando appresero che il suo corpo era stato cremato in segreto dalle guardie del centro di detenzione di Haidian.

Il signor Deng, 43 anni, si era laureato all’università di ingegneria elettrica di Pechino con un master in finanza nel 1997. Cominciò a praticare il Falun Gong nel 1995. Dopo che ebbe inizio la brutale persecuzione, venne imprigionato due volte per la sua fede, per un totale di 12 anni. Il signor Deng fu arrestato di nuovo dopo meno di un anno dalla sua ultima detenzione.

Sconosciute le circostanze in cui avvenne la morte del signor Deng

Il 27 aprile 2013, Deng Huaiying fu arrestato per aver distribuito materiali di chiarimento della verità (*) nel distretto di Haidian. Venne portato al centro di detenzione Haidian.

Generalmente, le persone vengono prima incarcerate nella Prima Divisione, al primo piano. Tuttavia, le guardie lo rinchiusero al secondo piano, dicendo che ogni cella al primo piano era già piena di praticanti del Falun Gong detenuti. Il signor Deng iniziò subito uno sciopero della fame per protestare contro il suo arresto illegale (*). Non sono noti i dettagli di quello che è successo al signor Deng in stato di detenzione, si sa soltanto che le guardie lo portarono al pronto soccorso quando stava per morire.

Mentre la sua famiglia stava raccogliendo informazioni presso il dipartimento di polizia, il Centro di Detenzione di Haidian fece segretamente cremare il corpo del signor Deng.

Pesanti sforzi nel campo di lavoro forzato Tuanhe

Nel 2001 il signor Deng venne sottoposto a un anno di lavori forzati nel famigerato campo di lavoro forzato Tuanhe di Pechino. Le guardie lo costrinsero, insieme ad altri praticanti tra cui il signor Zhao Ming, il signor Qin Wei e Liu Jiankai, a pulire le tubazioni, a pulire i gabinetti di notte, ad alzarsi alle 5:00 per scavare i canali delle condutture. Mentre gli altri detenuti erano autorizzati a riposare durante la notte, i praticanti del Falun Gong erano costretti a stare "seduti su una panchina" in una libreria e a sopportare il lavaggio del cervello fino a mezzanotte. Se resistevano al lavaggio del cervello ed agli abusi fisici, le guardie li picchiavano e gli versavano acqua fredda. Li costringevano ad accovacciarsi in posizioni dolorose, li privavano del sonno e li colpivano con bastoni elettrici.

Dieci anni di carcere

Il 18 novembre 2002, il signor Deng ricevette una telefonata da un ex compagno di classe, che gli disse di andare a prendere un pacco a Qinghe nel distretto di Haidian. Quando andò lì, venne arrestato. Fu condannato a 11 anni di prigione. Il signor Deng venne detenuto nella prigione di Qianjin nel 2003 e poi trasferito al carcere di Jinzhong nel 2004. Fu rilasciato nel giugno 2012.

(*) GLOSSARIO

Versione inglese

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.