Parlamento Europeo: Scheda di deposito di una interrogazione parlamentare

Libertà per Falun Gong
 

INTERROGAZIONI SCRITTE

Destinatario:
VICEPRESIDENTE / ALTO RAPPRESENTANTE

Interrogazione con richiesta di risposta scritta (art. 117)

L'Alto Rappresentante è certamente al corrente delle persecuzioni che la Cina esercita contro il movimento spiritualista Falun Gong e degli atteggiamenti di sostanziale sottomissione alla volontà cinese praticati da altri Stati. La Russia, ad esempio, in questa settimana si pronuncerà attraverso la Corte Suprema per rivedere il caso della messa al bando dei materiali stampati per la pratica di tale disciplina; indubbio che la persecuzione, in qualunque modo si manifesti, è una palese violazione dei diritti dell'Uomo. La libertà religiosa e culturale è sacrosanta e cercare di limitarla, o addirittura di abolirla, è un delitto da perseguire e condannare fermamente. Al fine di sostenere la lotta che nel mondo si svolge a sostegno di tale libertà ed in particolare per esercitare pressioni nei confronti della Russia,

la Commissione

1. Ha preso iniziative per tutelare la libertà d'azione di Falun Gong?
2. In quali sedi è disposta a battersi per la tutela della libertà religiosa, tenendo conto anche delle recenti stragi praticate in Nigeria e in Kenia contro i cristiani?
3. É disposta a condizionare il principio della difesa dei diritti umani alla sottoscrizione di accordi commerciali con i Paesi che questi diritti non garantiscono?
4. Come può accettare che un Paese come la Russia, appena entrata nell'Organizzazione mondiale del commercio, possa rendersi interprete di una cosi palese violazione dei diritti umani?

4 luglio 2012

Per visualizzare l'interrogazione

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.