Sradicare il Mio Attaccamento del Dipendere da Altri

(Clearwisdom.net) Per un certo tempo ho letto gli articoli su "Minghui Weekly" su come liberarsi degli attaccamenti fondamentali. Ogni volta che finivo di leggere un articolo studiavo l’articolo del Maestro, “Verso il Compimento” e cercavo di capire quale era il mio pensiero quando ho iniziato la coltivazione della Dafa. Consideravo il Falun Gong soltanto come una pratica di qigong per la cura delle malattie e per il benessere fisico? Ho iniziato con il proposito di esplorare il significato della vita umana? Ho deciso di praticare perché volevo sfuggire le preoccupazioni terrene e vivere una vita idilliaca, o perché ero insoddisfatto della politica? Ho considerato ognuna di queste domande per considerare se avevo ancora qualcuno di questi pensieri. Dopo aver studiato la Fa risolutamente, ho sentito che non avevo nessuno di questi attaccamenti fondamentali.

Un giorno è sorto un problema con una stampante e non sapevo cosa fare. Dopo una breve discussione con un praticante, ho scoperto il mio attaccamento fondamentale profondamente nascosto – la mentalità del dipendere da altri.

Quando ero piccolo ho compreso che le persone competevano e lottavano a causa del loro forte desiderio per la fama e il guadagno e della loro forte mentalità competitiva (dopo aver letto i “Nove Commentari sul Partito Comunista” ho compreso che la cultura del Partito Comunista Cinese (PCC) inasprisce questa mentalità competitiva). Ho pensato che il modo migliore per eliminare la mia mentalità competitiva fosse quello di abbandonare l’attaccamento al profitto e alla reputazione, e di essere sempre gentile con gli altri. Per esplorare il significato della vita, ho voluto andare all’università. Speravo che frequentando l’università avrei potuto apprendere il vero significato della vita e il motivo per cui siamo qui.

Forse è proprio vero che più alta è l’aspettativa, più grande è la delusione. Dopo l’inizio della scuola ho scoperto che non era come me la ero aspettata. Le persone là ricercavano il materiale piuttosto che lo spirituale. Ero deluso. Sentivo che tutte le disgrazie che sono capitate sono dovute al materialismo. Se la gente vuole tornare alla sua vera natura umana, deve rifiutare ciò che è materiale. Sono diventato disgustato dalle cose moderne. Dopo aver iniziato la coltivazione della Dafa ho sviluppato alcuni punti di vista estremi su qualche principio della Fa ed ero molto contento di me stesso, credendo che le mie comprensioni fossero corrette. Nella mia vita quotidiana evitavo le cose contemporanee e non volevo imparare né come usarle né come conservarle. Anche quando capitava qualche problema alla mia bicicletta, lasciavo che fossero altri a ripararla. Il tempo trascorreva inavvertitamente e ho sviluppato l’abitudine a dipendere dagli altri.

Dopo l’inizio della persecuzione della Falun Dafa, mio cugino, anch’egli praticante della Falun Dafa, mi ha consigliato di imparare ad usare il computer. Mi ha detto che sarebbe stato utile per convalidare la Dafa. Ho respinto l’idea con la scusa che non potevo essere in grado di impararlo. In realtà, avevo paura di essere arrestato, e temevo di non essere davvero in grado di imparare ad usarlo. Ho pensato che il computer fosse un qualcosa di alto livello, non qualcosa per tutti. Ogni giorno aspettavo di ricevere il materiale per chiarire la verità da altri.

Nel 2003 la mia unità di lavoro ha organizzato un corso di computer. Mi sono imposto di partecipare, ma non avevo buona volontà nello studio. Seguivo solo le procedure iniziali del computer e non studiavo il materiale che ci fornivano. Dopo aver partecipato al corso, ho seguito le istruzioni che ci sono su Minghui Weekly e ho visitato per la prima volta il sito web Minghui (il sito cinese della Falun Dafa, la cui versione inglese è Clearwisdom.net). Ero molto eccitato, ma non capivo niente e non capivo cosa dovevo fare. Non ho pensato a calmare la mia mente e a studiare la Fa o a imparare da altri praticanti; piuttosto ho contato ciecamente su ciò che sapevo e ho fatto un sacco di giri a vuoto.

Nel 2005 insieme ad altri praticanti abbiamo formato un sito per la produzione del materiale per chiarire la verità. Non mi sono preso cura della manutenzione della stampante e non ci ho fatto attenzione. Dipendevo da altri per queste cose. Quest’anno ho costituito un sito familiare per la produzione del materiale. Pensavo di avere solo bisogno di forti pensieri retti e la stampante non avrebbe avuto alcun problema. Mi affidavo unicamente ai pensieri retti, ma i miei pensieri retti non erano necessariamente secondo la Fa. Il fatto che uno abbia un desiderio non significa che il risultato sarà necessariamente buono.

Ero molto ansioso la prima volta che ho avuto un problema con la stampante. Dopo parecchi giorni ho cercato una soluzione sul sito web Minghui. Disperato, ho trovato un articolo tecnico che forniva una soluzione al mio problema: poche gocce di olio per macchine da cucire risolvono un problema di alimentazione della carta. Ci ho provato e ha funzionato. Ho compreso che il problema che avevo con la stampante rifletteva una problema in me stesso, ma ancora non mi guardavo dentro. Ho solo provato a risolvere il problema con l’intenzione di risolvere il problema. Mia moglie, anche lei praticante della Falun Dafa, mi ha avvertito di guardarmi dentro per vedere se avevo la mentalità del dipendere da altri, ma ho ignorato il suo consiglio.

Dopo pochi giorni la mia stampante ha smesso completamente di funzionare. Ho provato in ogni modo, ma ancora non funzionava. Mentre raccontavo le mie esperienze ad una altro praticante, mi lamentavo che mia moglie dipendeva troppo dagli altri e che non aveva provato a riparare la stampante. Un altro praticante mi ha detto, “Tu dovresti guardarti dentro. Se non riesci davvero a risolvere il problema, compra un’altra macchina.” Così ho comprato una nuova stampante, ma c’erano ancora dei problemi. Considerate le mie esperienze precedenti ho scaricato molti articoli tecnici dal sito Minghui in anticipo e sapevo cosa fare.

Ho sentito di avere un forte attaccamento al dipendere da altri. Questo mi ha impedito di farmi avanti, e io accettavo questa situazione. Per paura non osavo pensarci e percorrere il mio sentiero per convalidare la Dafa. Ero passivo e inerme. Secondo la mia comprensione, non potevo spezzare gli arrangiamenti delle vecchie forze.

Una volta riconosciuto il mio comportamento e considerata la strada che avevo percorso, ho compreso che avrei distrutto me stesso se non fosse stato per la benevolente salvezza del Maestro. Con quella mia mentalità permettevo che il mio fare le tre cose fosse impuro. Non mi comportavo con dignità e né mi comportavo con calma e determinazione. Ogni volta che ci penso provo vergogna.

Quando ho assistito al seminario della Fa a Zhengzhou nel 1994, pensavo che la cosa più importante fosse la coltivazione della propria mente, ed ero determinato a farla. Leggendo lo Zhuan Falun, pubblicato per la prima volta nel 1995, questa frase mi ha fatto una forte impressione:

"L’intero processo di coltivazione di una persona consiste nell’abbandonare incessantemente gli attaccamenti umani.” (Zhuan Falun – Prima Lezione)

Il Maestro usa vari mezzi per farci vedere i nostri attaccamenti, ma anche se cercavo di eliminare i miei attaccamenti, li seguivo ancora, perché trattavo me stesso come una persona comune. E tale era il mio dipendere dagli altri. Anche quando inciampavo, ancora non volevo affrontare la cosa direttamente. Solo quando sono caduto seriamente lo ho davvero compreso nel profondo del mio cuore.

Ho scritto questo articolo per condividere questo con gli amici praticanti: ogni volta che incontriamo dei problemi o delle difficoltà, deve avere qualcosa a che fare con il nostro modo di pensare. Dobbiamo guardarci dentro e affrontare la cosa. Usate pensieri retti per trattare queste cose. Quando scaviamo più in profondità, saremo capaci di liberarci più velocemente dei nostri atteggiamenti per percorrere in modo più retto i nostri sentieri.

Versione inglese disponibile: http://www.clearwisdom.net/emh/articles/2006/8/23/77170.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.