Jilin: Signora Chen Hongyu perseguitata gravemente nel campo di lavoro femminile

Nel maggio 2009, la signora Chen Hongyu e suo marito sono stati arrestati perchè praticano il Falun Gong. Essi vivono nella Liuhe Town, contea di Liuhe, provincia di Jilin. La signora Chen è stata condannata a due anni in un campo di lavoro forzato e attualmente è detenuta nella sesta sezione del campo di lavoro forzato femminile di Heizuizi. Durante la detenzione è stata soggetta a brutali naltrattamenti ed a torture.

Dopo che la signora Chen è stata mandata nel campo di lavoro, ha resistito fermamente alle persecuzioni e ha rifiutato di scrivere una “lettera di rinuncia” al Falun Gong, di fare dei lavori forzati, e di mettere l’uniforme del campo di lavoro. Due giorni dopo, il vice capo della sezione sei, Ding Caihong, e la guardia Zhang Tao, avevano preso un bastone elettrico per torturare la signora Chen. Lei ha cercato di convincerli a non usare la violenza contro di lei. Tuttavia, una collaboratrice (*) e due guardie hanno torturato la signor Chen. Le guardie hanno usato due bastoni per darle scosse sul collo. Dopo un po’ hanno visto che la signora Chen non aveva più l’espressione di sofferenza sul viso. Zhang ha detto che il suo bastone non funzionava e ha voluto cambiarlo con un altro.

Le guardie hanno pensato che le scosse elettriche non funzionavano sulla signora Chen, così hanno gridato con cattiveria, “Denudiamola!” Allora cinque persone, le collaboratrici Hao Yuxia, Dong Zirong e Yan Shuxia, insieme con le guardie Ding e Zhang, hanno strappato via con forza i vestiti alla signora Chen, lasciandola nuda. Il poliziotto Zhang ha chiamato altre due guardie, Guo Kuanmin e Liu Lanlan, e in sette hanno costretto la signora Chen a mettere l’uniforme della prigione, poi l’hanno ammanettata su un letto.

Il giorno dopo, la signora Chen ha tolto l’uniforme della prigione usando l’opportunità per andare in bagno e poi ha provato a dormire. Le collaboratrici che la tenevano sotto controllo l’hanno costretta di nuovo a mettere l’uniforme della prigione. Dopo aver ripetuto questo per diversi giorni, le guardie sono diventate meno interessate a questo problema e a volte lasciavano stare la signora Chen. Il pomeriggio di una domenica, quando Ding Caihong, che era di turno, ha visto che la signora Chen non aveva l’uniforme della prigione si infuriò. Ha maltrattato e minacciato le collaboratrici di intensificare la persecuzione contro la signora Chen. Le tre collaboratrici poi hanno appeso la signora Chen con le braccia ad un letto a castello, con le braccia tese dritte e soltanto la punta dei piedi toccava terra. È stata tenuta in questa posizione dalle 6:30 fino a mezzanotte, il dolore intenso ha fatto sudare la signora Chen gravemente.

La mattina dopo, Zhang Tao ha rilasciato la signora Chen. Ding Caihong si è opposta a chi ha appeso la signora Chen di nuovo, questa volta fino alle 4:00 del pomeriggio. Dato che le manette erano chiuse molto strettamente, i polsi della signora Chen erano gravemente segnati. Durante questo periodo, Hao Yuxia e Guokuanmin sono state punite perché non hanno fatto di tutto per tenere la signora Chen sotto controllo, e il termine della loro detenzione non è stato diminuito. Di conseguenza, hanno picchiato gravemente la signora Chen. Yan Shuxia ha agganciato perfino più strette le manette della signora Chen.

(*) GLOSSARIO

Versione cinese: http://minghui.ca/mh/articles/2009/7/5/203977.html

Here is the article in English language:
http://en.clearharmony.net/articles/a49810-article.html

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.