Liu Zongyuan - Un grande maestro di prosa e un governatore benevolente

Liu Zongyuan, un grande maestro di prosa e un governatore benevolente. (Zhiching Chen/Epoch Times)

Liu Zongyuan ( 773 ~ 819 d.C.) fu un famoso poeta e scrittore della dinastia Tang, uno degli otto Grandi Maestri di prosa della dinastia Tang e Song.

Liu superò l'esame imperiale quando era ancora in giovane età. Era un uomo coraggioso e integro, dotato di una grande memoria riguardo i grandi volumi di classici che leggeva. Quando iniziava un discorso, riusciva abilmente ad intrecciare una vasta gamma di casi storici e strutture di legge. Il pubblico lo trovava spesso illuminante e ammirava la sua profonda erudizione. A causa della grande reputazione di cui godeva, molti nobili cercarono di convincerlo ad entrare nei loro circoli.

Dopo alcuni anni di servizio come funzionario civilealla corte imperiale, offese i gruppi politici al potere e per questo fu retrocesso in una posizione svantaggiosa in una regione remota. Mentre era in viaggio per recarsi in quella regione, fu informato di un ulteriore abbassamento di livello.

La perdita di una promettente carriera può essere difficile da digerire per una persona di talento, ma Liu decise di affrontare le avversità studiando ancora più profondamente e le sue poesie e opere letterarie vennero affinate ulteriormente. Egli non lavorò nuovamente nella politica di corte, ma si dedicò a visitare e godersi i paesaggi naturali. Ci sono molte storie su di lui, due delle quali particolarmente toccanti.

Nello stesso momento in cui Liu venne retrocesso, anche uno dei suoi amici venne retrocesso in un'altra zona isolata e incivile. La madre di questo amico era troppo vecchia per poter viaggiare con suo figlio e la distanza rendeva estremamente difficile per il figlio farle visita o prestare le cure adeguate alla madre. Vedendo questa situazione, Liu propose uno scambio col suo amico inviando una lettera all'imperatore, spiegando la sua disponibilità ad assumere l'ufficio nella zona più isolata affidata all’amico. Alla fine, l'imperatore decise di spostare l’amico in un posto migliore. Questa storia non solo è stata registrata nei documenti storici, ma è anche inclusa nelle poesie Tang e in altre opere letterarie.

Dopo il suo insediamento nella zona remota e arida, Liu rilevò che le famiglie povere locali spesso impegnavano i loro figli per avere soldi. Se non erano poi in grado di restituire i soldi nel giorno dovuto, essi stessi e i figli impegnati diventavano schiavi dei loro creditori. Liu adottò numerose contromisure per aiutare le famiglie povere. Per coloro che erano estremamente poveri e non potevano avere denaro, chiedeva ai ricchi di permettere ai poveri di poter lavorare per loro come alternativa al rimborso in denaro. Per quelle famiglie i cui membri in età lavorativa erano morti, pagava lui di tasca propria per riscattare i bambini dati in pegno. Aiutò più di mille famiglieed era noto per essere un governatore benevolente.

Potete stampare e diffondere gli articoli ed i contenuti pubblicati su Clearharmony, ma per favore citate la fonte.