Caratteri ed Idiomi
 

Caratteri ed Idiomi

  • Rinunciare a metà strada (半途而廢)

    Un giorno vide un pezzo d'oro sulla strada e lo raccolse. Lo portò a casa e lo mostrò a sua moglie. Sua moglie guardò l'oro e disse: «Ho sentito che un uomo di virtù non beve l'acqua di un ladro e che un uomo onesto rifiuta di accettare l'elemosina. Cosa pensi riguardo all'appropriarsi di una perdita di qualcun altro?»
  • Guardare una persona con occhi diversi (刮目相看)

    Fin da quando era ragazzo, Lϋ Meng aveva sempre rifiutato la lettura; al contrario, era molto dedito alle arti marziali. Dopo essere stato promosso Generale, rifiutava ancora di leggere. Quindi veniva considerato come un semplice guerriero.
  • Suonare il liuto a una mucca(對牛彈琴)

    Un giorno mentre suonava il Qin nella sua casa, vide dalla finestra una mucca che se ne stava tranquilla sotto un grande albero vicino e corse fuori a suonare una melodia per la mucca. Come inebriato dalla musica, suonò e suonò il suo strumento, mentre la mucca non prestava però alcuna attenzione alla sua elegante musica, continuando a pascolare nell’erba.
  • Tirare le piantine per aiutarle a crescere

    Il fattore voleva che le sue piantine crescessero più veloci. Per tutta la settimana, aveva guardato le piantine in attesa che crescessero. Quando vide che la differenza era minima, si sentì molto deluso. Il contadino, confuso, cercò di trovare modi per ottenere dei risultati più rapidi.
  • Mordere la mano che ti nutre (忘恩負義)

    Avendo compiuto molte buone imprese per liberarsi dei rapinatori e dei ribelli nella regione di Shandong, Zhang Chang venne nominato governatore del Distretto Metropolitano e prese parte in tutti i concili di Stato. L’imperatore Xuan gli era molto affezionato, non solo perché ebbe successo nel portare la pace ai cittadini in molte regioni, ma anche perché i suoi consigli erano basati sulla sua ampia conoscenza della storia.
  • Non avere idea di cosa fare con mani e piedi (手足无措)

    Wei era uno Stato molto forte durante il Periodo delle primavere e degli autunni. Quando il re Ling morì nel 493 a.C., fu nominato re suo nipote Chu, poiché il figlio, il padre del re Chu, fu deposto ed esiliato nello Stato di Song. Per ottenere il trono, il padre del re Chu, Kuaikui, lottò contro suo figlio. Il conflitto tra padre e figlio indebolì Wei, rovinando la sua reputazione. Allora il re Chu chiese aiuto a Kongzi, che tuttavia si rifiutò.
  • L'aspetto deriva dalla mente(相由心生)

    Su aveva una sorella più giovane di nome Su Xiaomei che era molto talentuosa. Quando Su tornò a casa, raccontò compiaciuto alla sorella della conversazione avuta con il monaco. La sorella pensò per un po' e gli disse gentilmente: "Mio caro fratello, hai perso. Il monaco Foyin ha il cuore di un Buddha, quindi lui ti ha visto come un Budda. Tu lo hai guardato con un cuore di sterco di vacca, in modo da vedere solo sterco di vacca".
  • Miele in bocca e pugnale allo stomaco(口蜜腹劍)

    L'idioma “miele in bocca e pugnale allo stomaco” può essere tradotto come “coprire un pugnale con unsorriso”. È spesso usato per descrivere chi ha una lingua di miele e un cuore di fiele.L’espressione si basa su una storia del libro storiografico dell’antico cinese ZizhiTongjian di SimaGuang (1019-1086) della dinastia Song.
  • Una vecchia mucca ama il proprio vitello (老牛舐犢)

    Yang Xiu era il segretario di Cao Cao. Aveva talento ed era intelligente e sveglio. Spesso riusciva a leggere Cao Cao nel pensiero. Quest’ultimo era un persona molto diffidente. Aveva percepito che il talento e le capacità di Yang avrebbero potuto rappresentare una minaccia per il futuro. Per questo motivo trovò una scusa e lo uccise.
  • I luoghi comuni di un vecchio studioso (老生常谈)

    L'idioma «i luoghi comuni di un vecchio studioso» significa ciò che viene detto spesso o la solita storia raccontata da un vecchio studioso. Si riferisce a ripetere le stesse parole ancora e ancora. L'idioma si basa su una storia da «Il romanzo dei Tre Regni» un testo storico cinese della tarda dinastia Han Orientale e del periodo dei Tre Regni.
  • Una perdita può evitare disastri

    Alcune espressioni idiomatiche e proverbi cinesi esprimono lo stesso significato e riflettono il modo di pensare della cultura orientale. "Una perdita può evitare disastri" è una delle locuzioni tramandate di generazione in generazione.
  • Tapparsi le orecchie mentre si ruba una campana

    Nel Periodo delle primavere e degli autunni, un ladro entrò nella casa di una ricca famiglia per rubare una campana. Provò a portarla via trasportandola sulle spalle. Tuttavia, la campana era ingombrante e pesava troppo. Il ladro allora trovò un martello e decise di ridurla in pezzi, così che fosse più semplice da trasportare.
  • Il vecchio alla frontiera perse il suo cavallo (塞翁失马)

    L'idioma cinese «Il vecchio alla frontiera perse il suo cavallo» implica: la cattiva sorte a volte si trasforma in buona fortuna e la buona fortuna qualche volta può essere un male. La storia è originariamente tratta dal libro Lezioni all'umanità, scritto da Anshi Liu della dinastia occidentale Han (206 aC- 23 dC).
  • Alta montagna e acqua corrente

    Durante il Periodo delle primavere e degli autunni (770 a.C. - 221 d.C.) c'era un maestro di musica il cui nome era Boya Yu. Aveva un buon dominio sulle sue emozioni e grande abilità nel suonare diversi strumenti musicali. Una notte d'estate Boya non riusciva a dormire, così uscì per navigare su una barca.
  • Qualche cenno sulle espressioni idiomatiche cinesi

    L’insieme delle espressioni idiomatiche cinesi (Cheng Yu 成语) è parte dell’inestimabile retaggio che affonda le radici nella cultura tradizionale e rende la lingua più forte, più funzionale e, quindi, più affascinante. Si tratta dell’essenza del linguaggio, il patrimonio della civiltà, la saggezza delle persone e il microcosmo della storia cinese.