Caratteri ed Idiomi
 

Caratteri ed Idiomi

  • Brillante con i colori (五光十色)

    Questa rapsodia ha ispirato l’idioma 五光十色 (Wǔ Guang shí sè), che letteralmente significa «cinque luci e dieci colori» ed è spesso tradotto come «brillante con i colori» o «colorato».
  • Riparare il recinto dopo aver perso una pecora (亡羊補牢)

    «Vostra Maestà, voi siete sempre circondato di ministri che vi lusingano e fanno di tutto per rendervi felice. Non avete tempo per occuparvi degli affari di Stato e Chu sta affrontando un grave pericolo. Se non verrà fatta alcuna modifica, il nostro Stato certamente perirà».
  • La corsa di cavalli di TianJi (田忌賽馬)

    Dopo essere stato punito per falsa accusa di “tradimento” nello Stato di Wei, Sun Bin fuggì nello Stato di Qi. TianJi (田忌), un ben noto generale di Qi, lo incontrò e gli divenne amico.
  • Bo Le valutò il cavallo 伯樂相馬

    Secondo una leggenda cinese, Bo Le era maestro nel giudicare le qualità di un cavallo dal suo aspetto. Il nome fu poi dato a coloro che nel mondo umano eccellevano nella valutazione dei cavalli.
  • Spronare il cavallo in corsa alla massima velocità 快馬加鞭

    Ti rimprovero perché hai la possibilità di fare progressi più rapidi degli altri e di raggiungere livelli molto alti. Meriti di essere spronato, istruito e corretto.
  • Migliaia di cavalli al galoppo

    Una notte arrivò un forte temporale mentre dormivano sonni tranquilli in barca. Guo fu svegliato da un rumore strano. Sembrava che ci fossero migliaia di cavalli al galoppo nel cielo e migliaia di soldati che ballavano sugli alberi e sulle piante. La pioggia battente e il vento forte spaventò tutti.
  • Vittoria immediata all'arrivo con un cavallo

    L'imperatore si recava spesso sulle montagne per pregare al sorgere del Sole. Un giorno, nel secondo anno del suo regno, venne a conoscenza di una speciale pietra sulla montagna Rongcheng, sulla quale era spuntato un fiore.
  • Tenere la rete aperta da una parte (網開一面)

    Intorno al 1766 a.C., l'ultimo sovrano della dinastia Xia fu estremamente tirannico e dissoluto. Questo creò grande risentimento nella gente. Per salvare le persone dalla sofferenza, Tang prese il comando per rovesciare il tiranno e poi stabilì la dinastia Shang (1600-1066 a.C.).
  • Srotolata la mappa, si scopre il pugnale (圖窮匕現)

    Quando l’esercito di Qin si avvicinò ai confini dello stato di Yan, il principe ereditario di Yan ebbe timore e decise di proteggere il proprio regno uccidendo il re di Qin.
  • Rovesciare il cielo e la terra (天翻地覆)

    Durante gli anni di prigionia, Cai Wenji divenne la moglie di un principe nomade e diede alla luce due figli. Fu prigioniera dei nomadi per dodici lunghi anni, fino a quando il condottiero Cao Cao (2) pagò un ingente somma di denaro per riportarla in Cina. La giovane fu liberata e poté tornare nella sua terra natale, ma dovette lasciare i suoi figli ai nomadi.
  • Una rete dal cielo alla terra (天羅地網)

    Un giorno, l’imperatore Huizong venne a sapere di Shishi Li e cominciò a farle visita. L’imperatore apprezzò la sua bellezza e il suo talento, così Jia dovette porre fine alla relazione che lo legava alla cortigiana.
  • Tre visite alla casetta dal tetto di paglia (三顧茅廬)

    Essendo il più debole, con un piccolo territorio e un povero esercito, lo stato di Shu era spesso minacciato dallo stato di Wei. Liu Bei, il capo dello stato di Shu, desiderava tanto arruolare al suo fianco, un primo ministro, in grado di aiutarlo a rafforzare lo Stato.
  • Sorpreso per aver visto così poco (少見多怪)

    C'era una volta un uomo che non aveva mai visto o sentito parlare di cammello. Un giorno andò a fare una passeggiata in un campo vicino alla strada alla periferia della città. Era una bella giornata di sole, molte persone stavano lavorando nel campo e l'uomo si godeva il panorama.
  • L’abilità deriva dall’esercizio (熟能生巧)

    Chen Yaozi non aveva mai mancato un bersaglio e i suoi allievi lo avevano soprannominato “magico arciere”. Chen era molto fiero del proprio talento e credeva di essere il miglior arciere del mondo.
  • Un pescheto oltre il mondo secolare (世外桃源)

    Secondo le credenze tradizionali cinesi, in tutto l'universo ci sono delle vite che esistono in differenti mondi e differenti dimensioni. Il pescatore si è trovato in uno spazio-tempo differente e ha visto un pescheto di un'altra dimensione.